CEO Coinbase: una parte dei sussidi del governo americano è stata investita in Bitcoin

Il CEO di Coinbase, Brian Armstrong, ha ipotizzato che una parte dei cittadini statunitensi abbia investito $ 1.200, ricevuti come sussidio anti-coronavirus dal governo degli USA, per l’acquisto di Bitcoin.

Schermata-2020-04-17-alle-16-40-43

Per sostenere la propria teoria, Armstrong ha pubblicato su Twitter un grafico che mostra una balzo di depositi pari alla somma ricevuta dagli americani dal governo. Ricordiamo che, come parte del pacchetto in risposta alla crisi provocata dal coronavirus, il governo degli USA ha stazionato $ 1.200 dollari per ogni americano adulto e 500 per ogni bambino di età inferiore ai 16 anni.

Il 15 aprile, quando i sussidi hanno raggiunto 80 milioni di americani, è emersa un’anomalia: i depositi su Coinbase per l’importo di $ 1.200 sono balzati di quattro volte, dallo 0,1% allo 0,4%.

Il motivo di una tale decisione potrebbe essere il timore degli americani in una futura iperinflazione del dollaro, dovuta a misure senza precedenti da parte del governo e della Fed.

Crypto menzionate (1)

Bitcoin / BTC

$ 34670.00