15-05-2019 < 1 minuto

Il presidente della Banca Centrale di Francia vede il futuro nelle stablecoin

vlad Scritto da Vlad Golub

Il presidente della Banca di Francia e rappresentante della Banca centrale europea (BCE), François Villeroy de Galo, vede un futuro molto promettente nelle stablecoin, riferisce bloomberg.

 

L’uomo è convinto che per le “monete stabili" c'è un posto nei mercati finanziari esistenti:

 

"La Banca di Francia sta seguendo con grande interesse le iniziative nel settore privato volte a sviluppare reti in cui le stablecoin saranno utilizzate nelle transazioni che coinvolgono titoli o beni e servizi tokenizzati", ha affermato de Gal.

 

Inoltre, François Villeroy de Galo, ha anche sottolineato che le stablecoin  sono molto diverse dagli "asset speculativi", come Bitcoin.

 

Apparentemente, de Galo aderisce alla posizione del presidente della BCE, Mario Draghi, che ha recentemente affermato che la banca non riconosce Bitcoin come moneta.

 

Ricordiamo che in Francia ad aprile è stata approvata una legge secondo cui le compagnie di assicurazione possono investire in criptovaluta e token senza restrizioni sulla quantità di investimenti.

 

Successivamente, il ministro delle finanze del paese, Bruno Le Mer, ha affermato che la Francia contribuirà alla promozione della tecnologia blockchain.