21-06-2019 1 minuto

Francia: in arrivo la ''G7 Cryptocurrency Task Force''

scavolize Scritto da Andrea Scavolini

Il governatore della banca centrale francese, François Villeroy de Galhau, afferma che il paese intende creare una task force dedicata alle criptovalute. La task force, che rappresenta i paesi del G7, sarà guidata dal membro del consiglio di amministrazione della Banca centrale europea Benoit Coeure.

 

In queste settimane, l'annuncio della nuova criptovaluta di Facebook sta facendo sì che molti governi di tutto il mondo considerino l'apertura di un dipartimento autonomo dedicato alle criptovalute. La Francia potrebbe essere la prima, come ha detto oggi ai giornalisti il ??governatore della banca centrale Francois Villeroy de Galhau, secondo quanto riportato da Beincrypto.

 

"Vogliamo unire l'apertura all'innovazione con fermezza alla regolamentazione", ha detto ai funzionari del settore finanziario. "Questo è nell'interesse di tutti."

 

 La Francia, in quanto attuale detentore della presidenza del G7, creerà una task force dedicata allo studio delle "stablecoins". Uno dei primi focus sarà proprio lo studio di Libra, che sarà rilasciata da facebook nel 2020.

 

Il governatore della Bank of England Mark Carney ha fatto eco a sentimenti simili. L'uomo ha affermato che Libra dovrà essere "sicura" altrimenti non sarà realizzata. Ancora più importante, ha sottolineato che le banche centrali dfovranno avere possibilità di supervisione. Le sue osservazioni indicano che i principali paesi del G7 stiano prendendo in considerazione la possibilità di dedicare risorse statali per affrontare le criptovalute. E questo interesse è stato chiaramente stimolato da Libra di Facebook.

 

Per concludere, riferiamo che non è ancora chiaro se la proposta Francese sulla creazione di una Task Force del G7 sulle criptovalute sarà accolta unanimemente.. Tuttavia, arriverà sicuramente prima della prevista data di rilascio di Libra nel 2020. Il gigante dei social media deve ancora sistemare le normative nel suo paese d'origine, gli Stati Uniti, prima ancora che possa iniziare ad avvicinarsi appropriatamente alle restrizioni legali in altre nazioni.