13-06-2019 5 minuti

Il caso Juventus... e non solo.

luigidibenedetto98 Scritto da Luigi Di Benedetto

Tutti al mondo conosciamo ormai la squadra calcistica della Juventus e delle sue molteplici iniziative nei più svariati campi, ma in particolare una ci riguarda molto più da vicino. Sto parlando infatti della partnership siglata tra la celebre squadra e Socios.com, una piattaforma di tokenizzazione blockchain, che fa catapultare automaticamente la Juventus come una delle prime squadre di serie A al mondo ad utilizzare questa tecnologia.

 

Ma approfondiamo più da vicino: cos’è Socios, come funziona, come sfrutta la blockchain e quali vantaggi effettivi garantisce.

 

Socios.com è una piattaforma che ha come mission la tokenizzazione delle squadre di calcio attraverso l’emissione dei Fan Token (F.T.) , questi avranno un ruolo molto particolare in quanto saranno personalizzati per ogni squadra calcistica aderente e permetteranno, ai fan d’ognuna, diversi vantaggi esclusivi come la partecipazione attiva alle decisioni che i club stessi condivideranno attraverso l’app, oltre alla possibilità di accedere ai contenuti esclusivi come posti privilegiati alle partite ed oggettistica personalizzata firmata della propria squadra del cuore. Il token emesso sarà quindi a tutti gli effetti un “voting token”, ovvero un asset digitale che, se trattenuto o accumulato, permette di prendere parte a tutte le votazioni o i sondaggi che in questo caso i club calcistici pubblicheranno per i propri fan.

 

Ma andiamo a fondo, come funzionerà la tokenomics ed il sistema di voto tramite l’offerta di token?

 

Innanzitutto l’utente dovrà munirsi del token nativo della piattaforma Socios, ovvero il  Chiliz “ $CHZ “ con cui poi in un secondo momento si potranno acquistare i F.T. inerenti alla società calcistica interessata (come ad esempio quelli della Juventus). Analizzando questa iniziativa possiamo ovviamente notare lo stretto legame che sussiste tra il token nativo della piattaforma, ovvero il Chiliz, e tutti i F.T. rilasciati per ogni club sportivo. Da qui possiamo dedurre come il probabile interesse da parte dei fan di tutto il mondo ad essere membri attivi della propria squadra, possa spingerli ad acquistare $CHZ per convertirli poi in F.T. generando notevoli volumi; tutto questo viene agevolato attraverso il “purchase in-app” adottato da Socios come mezzo facilitante per l’acquisto del loro token nativo, infatti è possibile acquistare $CHZ in due modi: o direttamente dall’applicazione per un massimale di € 100, o senza un limite d’acquisto attraverso i più famosi exchange sui quali verrà listato (come ad esempio Binance considerando che la stessa ha investito sull’iniziativa Chiliz).

 

Dopo che l’utente ha acquistato, attraverso uno dei due metodi, il token $CHZ li potrà convertire in F.T attraverso l'exchange interno all’applicazione stessa, al prezzo di mercato determinato dalla domanda e dall’offerta sul determinato F.T del club sportivo preso in considerazione.

 

Fermandoci un secondo, alcune considerazioni tecniche:

 

Chiliz rispetta lo standard ERC-20 ed è, come altrettanti suoi simili in tutto il mondo, sviluppato sulla blockchain pubblica (o permissionless) di Ethereum.
Tuttavia non potremmo dire la stessa cosa a quanto pare dei Fan token, che risulterebbero essere sviluppati come anche gli smart contract che gestiranno le votazioni, su una “blockchain” priva del meccanismo pubblico di consenso ad incentivo (come ad esempio l’attivita di mining attraverso la Proof Of Work), che invoglia in maniera del tutto arbitraria i nodi a diventar parte attiva per la convalida delle transazioni.

 

La DLT in questione infatti, sul quale funzioneranno i F.T di ciascun club calcistico, sfrutta il meccanismo di consenso POA, acronimo di Proof Of Authority, in cui a differenza del POW vengono pre-eletti i convalidatori delle transazioni denominati in gergo tecnico “Sealer”, che mettono in garanzia la loro autorità in quanto identità conosciute a priori. Ed è solo tramite una votazione a maggioranza assoluta tra i sealer pre-impostati che vi è la possibilità di aggiungerne o eliminarne altri. Ma chi sono in questo network i Sealer, ovvero i nodi che parteciperanno alla convalida delle transazioni? – ebbene saranno tutti i club calcistici aderenti alla piattaforma Socios che fino ad oggi sono:

 

  • Juventus
  • Paris Saint Germain
  • West Ham United

 

Un ragionamento da fare sarebbe:

 

"Come mai la scelta è stata quella di utilizzare una DLT ex-novo con nodi selezionati invece di utilizzare una blockchain permissionless per i F.T e gli smart contract di votazione?"

 

A riguardo mi son confrontato col carissimo collega William Nonnis anche lui facente parte del membro nazionale di Italia4Blockchain, che, tra le tante è full stack&blockchain developer e fa parte dello staff tecnico del Ministero Della Difesa, che in accordo col mio pensiero ribadisce:

 

“Sarà mica una forzatura?”

 

Tornando a noi, per votare sarà quindi sufficiente anche solo 1 F.T, quantitativo minimo che consentirà 1 voto, che però all’atto della votazione non verrà scalato ma potrà essere utilizzato per altre votazioni.


In conclusione, il tutto avverrà all’interno di un sistema a - voto ponderato – in cui verrà attribuito ai voti di ciascun votante un peso diverso a seconda del quantitativo dei fan token posseduti (esempio: se Marco possiede 10 F.T verrà conteggiato 10 volte), ed inoltre i F.T potranno essere rivenduti sempre attraverso exchange in cambio di $CHZ, riconvertibili poi anche in altre crypto o FIAT come l’Euro.

 

Insomma siamo difronte alla nascita di un altro esponenziale fenomeno: dopo le ICO le IEO e le STO ... Abbiamo le FTO! (Fan Token Offering) come appunto quelle offerte da Socios per tutti i club sportivi aderenti.  E…Anche se non son un tifoso ...per la stima e lo spirito d'iniziativa dico ... Forza Juventus e forza Socios!

 

Tuttavia, in anteprima assoluta, un’altra grande novità!

 

La Juventus non è l’unico club sportivo a voler portare aria di innovazione. Infatti, grazie a due membri attivi della comunità crypto Italiana, anche un’altra squadra calcistica in Italia è pronta ad adottare Bitcoin.

Silvia Jones, ragazza carismatica e nel settore da anni, recentemente intervistata anche da Cointelegraph International sul panorama crypto italiano. È una delle Founder della community Crypto Bar e scrive per alcune riviste online, come Adriatic Crypto Hub sul tema Innovazione, Tecnologie e Bitcoin.
Silvia Jones:

 

“Mi definisco un’anarchica crypto-entusiasta, non ho marchi se non la passione verso questo settore.
L’obiettivo è quello di informare in maniera semplice gli aspetti che lo riguardano, dal lato tecnologico ed economico, di dare il giusto taglio culturale e le basi per costruire una corretta analisi.
Per questo insieme a Luca mi sono cimentata in questo esperimento sociale partendo proprio da casa, Firenze.

——
Sono la passione e la curiosità a guidare l'innovazione.
——
Giusto per citare Dan Brown.
Inoltre grazie alla mia figura di CM nelle varie realtà italiane riesco a far incontrare talenti ed a far nascere nuove opportunità e sinergie."


Mentre Luca De Luca è un ingegnere delle telecomunicazioni, ha lavorato per diversi anni come consulente in ambito bancario, assicurativo, moda e trasporti, è un programmatore e segue BITCOIN dal 2011 considerandolo una delle più grandi rivoluzioni del nostro secolo. Amministra la chat Telegram delle community di Bitcoin Firenze e Toscana.

 

Entrambi sono attualmente dedicati su un esperimento sociale volto a far conoscere la realtà BITCOIN attraverso l’attività sportiva, in particolare del calcio femminile. La squadra in questione, che approfondiremo in un secondo articolo, ha sposato i concetti legati all’iniziativa riuscendo a capirne il significato intrinseco, ed infatti con una vera e propria vocazione sociale inaspettata, la società è rimasta entusiasta di poter rappresentare un potenziale veicolo per divulgare e far comprendere il fenomeno ai terzi, al di là delle eventuali limitazioni tecnologiche e culturali.

--

Con la speranza che queste possano essere iniziative da cui prendere esempio per il restante panorama italiano calcistico e non solo, spero che questo articolo vi sia piaciuto e che vi abbia trasferito qualche spunto su cui ragionare.  Per domande non esitare a contattarmi - Luigi Di Benedetto

 

P.S. Ringrazio per il tempo dedicato alle interviste la mia collaboratrice Roberta Valenti.