A cosa è dovuto il rally del prezzo di Bitcoin a 11.000?

Stanotte il prezzo di Bitcoin ha raggiunto il massimo dal 6 settembre 2019, impostandolo a $ 11.417. Ma quindi a cosa è dovuto il rally di BTC? Uno dei catalizzatori della crescita fu la massiccia chiusura delle posizioni corte (Short) sui mercati di ​​bitcoin futures, il cui volume totale ha superato i $ 500 milioni.

Grazie all’attività intensa dei trader di Bitcoin futures, l’exchange regolamentato Bakkt ha fissato un nuovo massimo storico in termini di volumi degli scambi giornalieri. Nella giornata di ieri, la piattaforma di proprietà di IntercontinentalExchange ha venduto circa 8619 contratti, il che equivale a circa $ 97,4 milioni.

La scalata di Bitcoin è iniziata nella notte di domenica 26 luglio, quando il prezzo della prima criptovaluta è riuscito a sfondare la barriera psicologica dei 10.000 dollari. Dopodiché la crescita è proseguita e nelle ultime 24 ore il tasso di BTC è aumentato del 14%, prima di entrare in una leggera correzione. Al momento della stesura di questo articolo, Bitcoin è scambiato intorno ai 10.796 dollari, secondo i dati di CoinMarketCap.    

Inoltre, l’aumento del prezzo di Bitcoin è stato accompagnato dall’indebolimento del dollaro USA contro le valute di riserva ed un aumento dell’oro che ha raggiunto un nuovo massimo storico a $ 1981 per oncia troy (l’ultimo record è stato raggiunto nel settembre 2011).

Il sentimento rialzista nel mercato delle criptovalute prevale anche negli altcoin. Il prezzo di Ethereum (ETH) è salito a $ 334, il massimo da giugno 2019. La crescita ha avuto luogo sullo sfondo di volumi raddoppiati e le entrate record dei miner. Infatti, negli ultimi 7 giorni, il prezzo di Ethereum è aumentata di oltre il 30%, grazie anche agli incredibili risultati mostrati dal settore DeFi

https://twitter.com/ambresoub/status/1287747952790962176

Per scoprire come acquistare e fare trading con i futures di Bitcoin clicca qui.

Crypto menzionate (1)

Bitcoin / BTC

$ 12756.82