Arriva il primo smart contract sulla mainnet di Bitcoin

Fonte immagine: Immagine: Pixabay, Vlad Golub

Gli sviluppatori Nicolas Dorier e Chris Stewart hanno scommesso $ 10,000 (1 BTC) sull’esito delle elezioni presidenziali statunitensi, utilizzando quello che hanno definito sia stato il primo smart contract sulla mainnet di Bitcoin.

Dorier e Stewart hanno scommesso utilizzando il cosiddetto smart contract Discreet Log Contracts (DLC). In caso di vittoria di Donald Trump, Dorier vincerebbe 1 BTC. Se dovesse vincere Joe Biden, i soldi andranno al suo rivale Stewart. Secondo i termini dell’accordo, la vittoria di un terzo candidato restituirebbe i fondi ai scommettitori.

La tecnologia dello smart contract utilizzato, attualmente è implementata nelle dApp basate su Ethereum, EOS o Tron. Secondo Stewart, per rimanere in piedi, Bitcoin non dovrebbe “cedere terreno” ad altcoin.

“Bitcoin ha molti potenti componenti di base che consentono di creare applicazioni avanzate”, ha scritto Chris Stewart.

Secondo gli sviluppatori, lo sviluppo degli smart contract sulla mainnet di Bitcoin aumenterebbe la sua popolarità e il tasso di BTC.

Il giornalista Marty Bent ha definito la comparsa del primo smart contract DLC “un momento molto importante nella storia di Bitcoin“.

“Lentamente ma inesorabilmente, Bitcoin sta continuando il suo tragitto verso il futuro”, ha affermato Bent.

Infine ricordiamo che, l’idea di sviluppare gli smart contract del tipo DLC sulla mainnet di Bitcoin appartiene a Tadge Dryja, uno dei principali sviluppatori del Lightning Network. L’anno scorso lo sviluppatore ha proposto la soluzione chiamata Utreexo, il cui obiettivo principale era quello di semplificare la gestione dei full nodes nella blockchain di BTC.

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn.

Crypto menzionate (1)

Bitcoin / BTC

$ 10706.96