Bitcoin continua a scendere verso i $ 10.000, mentre Ethereum è già sotto i $ 400

Oggi, venerdì 4 settembre, il prezzo di Bitcoin continua la tendenza ribassista iniziata ieri. Secondo i dati di TradingView, al momento della stesura di questo articolo, il prezzo di BTC ci aggira intorno ai 10,200 dollari. Ovviamente, con il ribasso del prezzo, anche la capitalizzazione di mercato della prima criptovaluta è scesa sotto i 200 miliardi di dollari, mentre l’indice “BTC Dominance” è rimasto pressoché invariato – 56,8%.

Fonte: TradingView

Come ieri, il ribasso del prezzo di Bitcoin è stato accompagnato da una forte liquidazione del asset. 

Insieme a BTC, anche il resto del mercato è entrato in “profondo rosso”. Così, il prezzo di Ethereum, la seconda criptovaluta in termini di capitalizzazione di mercato, è sceso di nuovo sotto i $ 400 (-11,33%). I leader del crollo nella TOP-10 di CoinMarketCap sono: Chainlink (-19,23%), Litecoin (-15,24%) e Bitcoin Cash (-14,4%).

Fonte: CoinMarketCap

Ma i risultati peggiori in termini di rendimento sono stati mostrati dai  token DeFi. Così, nelle ultime 24 ore, il popolare progetto SushiSwap è crollato del 32,41%, DFI.Money ha registrato – 32,28%, mentre Balancer – 29,73%. Eppure, il leader indiscusso del crollo odierno si è rivelata la criptovaluta Ampleforth, che ha perso il 33,29% rispetto al valore di ieri.

Tuttavia, nonostante il crollo generale, ci sono anche i progetti che sono riusciti a crescere. 

In questa speciale classifica, oltre alle stablecoin, sono entrati: Tron (+15,35%), Celo (+13,98%), ZB token (+8,75%) e BitTorrent (+3,56%).

Con il crollo del mercato, anche l’ammontare dei fondi in garanzia bloccati nei progetti di finanza decentralizzata (DeFi), per la prima volta dopo mesi, è iniziato a diminuire in modo significativo. Secondo i dati del portale analitico DeFi Pulse, nelle ultime ore, gli utenti hanno ritirato dalle piattaforme DeFi circa 800 milioni di dollari.

Fonte: DeFi Pulse

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn.