Bitcoin: Guida galattica per Cripto*Astronauti

Fonte immagine: Cryptorivista, Andrea Franceschini

Dalle parti di 23.600$ l’aria si fa rarefatta: svenimenti e brividi sono sicuramente tra i sintomi più comuni.

Neanche il tempo di stappare la bottiglia di spumante che gelosamente custodiamo nella cantina per gli eventi speciali che il nostro stop loss viene preso e la nostra posizione liquidata.

Restiamo a bocca aperta davanti allo schermo nel momento in cui una candela verde di dimensioni gigantesche si disegna sul grafico e noi siamo rimasti, ovviamente, fuori dai giochi.

Allora malediciamo tutto e tutti, sui nostri canali telegram si susseguono emoji felici e sembra che tutto il mondo stia guadagnando mentre noi siamo gli unici idioti ad aver sbagliato tutto, però abbiamo ancora lo spumante!

Riceviamo un messaggio dalla nonna “Hai comprato Bitcoin?”. E lo smartphone si infrange contro il muro. Ogni giorno il mercato delle criptovalute ci presenta delle opportunità.

La stazione per criptolandia è stracolma di treni in partenza giorno dopo giorno. Andiamo quindi ad analizzare come affrontare questo viaggio.

Le regole

La prima regola da stampare bene in mente è il fatto che in price discovery la volatilità è estrema, e come assistiamo a salite repentine assisteremo anche a contrazioni di prezzo di pari intensità.

Non si entra sulla FOMO (Fear of missing out), in primis perché non si investe in preda al sentimento (in questo caso la paura) in secundis perché significa di fatto entrare tardi nel mercato rischiando di rimanere incastrati su livello di prezzo non ottimali.

La terza regola è aver ben chiaro la differenza tra investimento e trading. Il primo sottintende la conoscenza dei fondamentali dell’ asset in cui andiamo ad investire e presuppone un’ operatività blanda e di lunga durata.

Il trading invece si basa principalmente sull’analisi tecnica. Operazioni di breve/media durata e sul fatto che a noi non interessa minimamente dei fondamentali della monete. Sfido chiunque a sapere le funzionalità e scopi di tutte le alt-coin presenti su gli exchange.

La quarta regola si definisce regola dell’elefante, in periodi di volatilità estrema più ci si muove più si rischia di far danni. Se siamo alle prime armi le nostre analisi e constatazioni saranno lente rispetto al mercato e ogni tipo di operatività ci espone a rischi superflui.

Per cui se siete già posizionati state fermi ed evitate di essere l’elefante nella vetreria. La quinta regola è quella di porsi una strategia e seguirla alla lettera.

Ho deciso che a 24.000$ vendo tutto devo vendere tutto, o viceversa se decido di attuare una strategia di trend follow non andrò a prendere profitto a un determinato livello ma lavorerò con stop loss incrementali.

Se lo stop loss viene preso NON devo nella maniera più assoluta rientrare sul mercato di fretta ma attendere livelli ben precisi che mi sarò prefissato andando ad analizzare i grafici.

Nel caso in cui ti senta confidente ad analizzare i grafici e voglio a tutti i costi avere una posizione l’unico metodo efficace. Questa è il BUY the DIP, come viene definito il dip dipende largamente dagli strumenti che utilizziamo.

Nella versione più blanda possiamo dire che durante un macrotrend bullish quando vediamo una contrazione a doppia cifra percentuale si può trattare di un buon punto di accumulo. È ovvio che questa “strategia” lascia molto a desiderare e la sconsiglio caldamente se non si comprendono i rischi a cui si va incontro.

Gli indicatori da tenere d’occhio

Indicatori molto utili da tenere sott’occhio sono sicuramente l’ RSI (relative strength index) e il ROC (rate of change).

La sesta regola è che non esiste un prezzo alto o basso in termini assoluti. Quando ci fu la crisi a Cipro nel 2013 e Bitcoin salì a 50$ molti lo reputarono un prezzo “alto”.

La settima regola è che quando i parenti che vedi una volta l’anno cominciano a chiederti di Bitcoin è il momento di drizzare le antenne e prepararsi a vendere.

L’ottava regola è essere sinceri con se stessi e capire come reputiamo Bitcoin.

Moneta del futuro? Una riserva di valore più forte dell’oro? Uno schema ponzi?

In base alla risposta che ci daremo avremo molto più chiaro come, quanto e perché investire.

La nona regola è stare attenti alle truffe, è un concetto banale ma si arriva in ritardo sul mercato l’avidità e la paura di aver perso il treno possono indurci con effetti amplificati a fidarci inconsapevolmente di personaggi che promettono guadagni stellari.

Fate attenzione e cercate di gestire le vostre finanze in autonomia, alcune chat di telegram sono un ottimo posto dove potersi scambiare idee e confrontarsi con persone di varia esperienza.

La decima regola è quella di portare sempre con sé un asciugamano, perché questa dopotutto è la prima guida galattica per autostoppisti.

Crypto menzionate (1)

Bitcoin / BTC

$ 31947.00