Giudice: Craig Wright non deve più risarcire mezzo milione di Bitcoin

14 Gennaio, 2020

Il giudice del tribunale distrettuale della Florida, Beth Bloom, ha invalidato la decisione di recuperare oltre 500.000 BTC dall'uomo d'affari australiano Craig Wright a favore della famiglia del suo defunto socio in affari Dave Kleiman, riporta Cointelegraph.

 

Secondo il giudice, il fatto che Wright e Kleiman fossero partner con pari diritti non è correlato alle attività controllate da Wright. Inoltre, il tribunale non conosce per certo la quantità specifica di bitcoin appartenenti all'imprenditore, il che significa che la decisione di recupero non è valida.

 

Tuttavia, Beth Bloom ha deciso che Craig Wright dovrà risarcire la famiglia Kleiman per il costo degli avvocati per un importo di $ 658.000.

 

Ricordiamo che, ad agosto dell’anno scorso, il tribunale ha deciso di recuperare oltre mezzo milione di bitcoin da Craig Wright a favore della famiglia di Dave Kleiman.

 

A fine dicembre 2019, Wright ha inviato un'email al tribunale, in base alla quale il 1° gennaio 2020 avrebbe dovuto ricevere la privat key del cosiddetto “Tulip Trust”, con 1.1 milioni di bitcoin all’interno.

 

Più tardi, Wright dichiarò che la privat key potrebbe non essere a sua disposizione entro la data sopraccitata, dal momento che non ha ancora ricevuto alcuna conferma di consegna.

 

All'ultima udienza, il giudice Beth Bloom ha ordinato a Wright di informare la corte sul destino del misterioso corriere che li avrebbe dovuto consegnare la privat key del “Tulip Trust” entro il 3 febbraio.