La catena di ristoranti Burger King in Venezuela inizia ad accettare le criptovalute

5 Gennaio, 2020

Bitcoin e diverse altre criptovalute sono state aggiunti all'elenco dei metodi di pagamento nei fast food Burger King in Venezuela.

 

Il supporto per le criptovalute è stato realizzato grazie ad una partnership con il servizio di elaborazione Cryptobuyer.

Oltre a Bitcoin, il pagamento è disponibile in Ethereum (ETH), Litecoin (LTC), Binance Coin (BNB) e Dash (DASH), nonché in Tether (USDT).

 

Attualmente, si può pagare in criptovalute solo nelle filiali di Burger King a Caracas, ma nel 2020 la società prevede di espandere l'opzione a tutti i 40 stabilimenti nel paese.

 

Su Twitter sono già apparse le foto di Burger King che accetta i pagamenti in criptovalute.

Sottolineiamo che, Venezuela sta affrontando una grave crisi economica, che il governo di Nicolas Maduro sta parzialmente cercando di risolvere usando la criptovaluta nazionale Petro e limitando l'accesso alla valuta estera.

 

In alcuni casi, Petro è anche l'unico metodo per pagare una serie di servizi importanti, come le tasse per ottenere il passaporto. Inoltre, alla fine del 2018, il governo venezuelano ha iniziato a trasferire i risparmi pensionistici in Petro.