Lo studio ha rilevato che il 43% dei possibili investitori in bitcoin sono donne

15 Dicembre, 2019

Nonostante l'opinione generalmente accettata secondo cui gli uomini dominano l'industria di bitcoin, i ricercatori di Grayscale Investments hanno scoperto che il 43% degli investitori potenziali in BTC sono donne.

La società ha condotto un sondaggio negli Stati Uniti sui seguenti criteri:

- età da 25 a 64 anni;

- possesso di un portafoglio di investimento di almeno $ 10.000;

- reddito familiare annuo di almeno $ 50.000.

Dal 28 marzo al 3 aprile 2019, al sondaggio hanno partecipato 1.100 persone, riporta Cointelegraph.

Il 56,2% delle donne intervistate e il 56,4% degli uomini considera bitcoin come un investimento promettente. Allo stesso tempo, il 49,8% delle donne e il 49,9% degli uomini sono convinti che l’emissione limitata di BTC, in futuro, ne influenzerà il prezzo in positivo.

Il 47% delle donne di età compresa tra 25 e 54 anni pensa che il momento di investire in Bitcoin sia ora, perché ritiene che i prezzi saliranno a breve, contro solo il 39% degli intervistati di sesso maschile.

Inoltre, le donne hanno aggiunto che c’è una carenza di materiale didattico su Bitcoin. Una differenza significativa tra donne e uomini è stata rilevata anche nella finalità degli investimenti: se per la maggior parte delle donne gli investimenti dovrebbero garantire la sicurezza finanziaria della famiglia, gli uomini tendono ad arricchirsi.

Secondo lo studio, il 44% delle donne e solo il 22% degli uomini si sentono insicuri nelle attività di investimento. Per di più, le donne sono più pessimiste sulla crescita dell'economia americane e quella globale rispetto agli uomini.

Bitcoin Female Investors by CryptoRivista on Scribd

In aggiunta ricordiamo che, secondo l’amministratore delegato di “Grayscale Investments”, una parte dei $ 68 trilioni di capitale di investimento che verrà trasferito tra le generazioni X ed Y nei prossimi anni sarà sicuramente investita in bitcoin.