Ernst & Young ha lanciato il servizio per l’analisi di token e smart contract

19 Dicembre, 2019

La consulting Ernst & Young (EY) ha presentato una versione open beta del servizio per l'analisi di token e smart contract al fine di identificare i rischi, verificare la qualità del codice e l'effettivo funzionamento di quest’ultimi, riporta CoinDesk

Durante il periodo di testing, la piattaforma sarà in grado di analizzare solo gli smart contract basati sullo standard ERC-20, scritti nel linguaggio di programmazione Solidity. I rappresentanti di EY hanno assicurato che il servizio verrà "messo in funzione" a breve.

La piattaforma ha lo scopo di analizzare e tracciare tutti i cambiamenti nel codice dello smart contract, per aiutare i clienti dell’azienda ad adeguarsi agli standard normativi dei loro paesi. Per quanto riguarda i token, la piattaforma offre la possibilità di sottoporre quest’ultimi a “stress test”, per testare le loro capacità ed identificare gli eventuali difetti.

In precedenza, Paul Brody, Global Blockchain leader di EY, ha affermato che i clienti dell'azienda stanno iniziando sempre più spesso ad utilizzare il codice software per controllare i propri investimenti e importanti processi aziendali.

"Per proteggere i nostri clienti non rilasciamo mai i sistemi informatici aziendali senza i strumenti antivirus. Lo stesso vale anche per la blockchain, dobbiamo prima testare i token e smart contract, dopodichè possiamo offrire la soluzione alle aziende", ha sottolineato Brody.

Il nuovo servizio entrerà a far parte di EY Blockchain Analyzer, che raccoglie i dati delle transazioni, fornendo report finanziari e audit utilizzando la blockchain. Nella seconda versione di Blockchain Analyzer è stato aumentato il numero di protocolli supportati, comprese le blockchain chiuse, inoltre è stata introdotta la possibilità di analizzare le transazioni con il protocollo a conoscenza zero.