DeFi: Compound ha lanciato il proprio “price oracle”

La startup di finanza decentralizzata (DeFi) Compound ha lanciato il proprio “price oracle” per determinare in tempo reale i prezzi delle criptovalute. La nuova soluzione è stata implementata grazie alla transazione di Compound verso il sistema chiamata Open Price Feed, riportano gli sviluppatori sul proprio blog ufficiale.

Oracle: cosa sono?

Oracle è un canale decentralizzato di terze parti che fornisce alla blockchain i dati necessari per eseguire uno smart contract. Le piattaforme DeFi utilizzano i “price oracle” per fornire agli utenti i prezzi attendibili in una varietà di servizi, tra cui lending o margin trading.

Secondo il comunicato, Compound ha stipulato una partnership con la startup OpenZeppelin per controllare i prezzi delle criptovalute all’interno dello smart contract Certora.

Il team di Compound ha anche presentato un aggregatore in cui gli utenti possono ottenere informazioni sui prezzi forniti al sistema dagli oracoli. I dati sono disponibili direttamente da ogni “reporter” tramite le API.

Oltre a quanto già detto, gli sviluppatori di Compound hanno anche lanciato una pagina web dei prezzi in modo che chiunque possa controllare liberamente lo stato del sistema. Tutte le informazioni presenti nella “Prices Page” sono disponibili per tutti e non dipendono dall’infrastruttura del protocollo.

I rappresentanti di Compound hanno inoltre chiarito che il nuovo “Open Price Feed” sarà in beta per circa 10 giorni sulle testnet di Ethereum – Kovan e Ropsten – mentre il lancio è previsto previsto entro una settimana.

Infine ricordiamo che, secondo una ricerca condotta da Simone Conti, il 90% di tutti i governance token del settore DeFi è controllato da appena 500 wallet. Quindi, secondo Conti, la piattaforma Compound (COMP) è una dei progetti più centralizzati all’interno del settore di finanza decentralizzata, dal momento che il 99,92% di tutti i token sono controllati da appena 500 indirizzi.

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn.