Durov ha definito il coronavirus come una minaccia per la specie umana e ha annunciato l’inizio della cooperazione di Telegram con le autorità

La pandemia provocata dal coronavirus ha costretto Telegram alla cooperazione con le autorità, poiché è in gioco il futuro di “tutto il nostro genere”, afferma il fondatore del messenger Telegram – Pavel Durov.

Schermata-2020-04-22-alle-14-00-55

“Al termine della pandemia, il mondo non tornerà alla normalità. Assistiamo a un cambiamento di civiltà che influenzerà le generazioni. Dobbiamo garantire che il nuovo mondo sia migliore di quello che ci lasciamo alle spalle ”, ha scritto Durov.

Durov ha anche sottolineato che Telegram “non è molto famoso per aver collaborato con i governi”, ma in questo caso il messenger ha fatto l’eccezione, verificando e promuovendo 17 canali ufficiali dei ministeri della salute di diversi paesi.

Inoltre, Telegram sta implementando molti altri progetti per contrastare il coronavirus e le sue conseguenze. Tra questi ci sono misure per risolvere il problema dello studio a distanza.

“La pandemia è un’opportunità per le persone di usare il loro tempo in isolamento per creare una versione migliore di se stessi ed è un’opportunità per la tecnologia di dimostrare il suo valore per l’umanità”, ha scritto Durov.