Il presidente venezuelano ha ordinato di vendere 4.5 milioni di barili di petrolio per El Petro

15 Gennaio, 2020
Il presidente venezuelano, Nicolas Maduro, ha firmato un decreto sulla vendita di un sesto delle riserve petrolifere del paese per la valuta digitale nazionale El Petro, riporta telesur.    

In particolare, la compagnia petrolifera statale PDVSA intende vendere 4.5 milioni di barili per El Petro ad un acquirente ancora sconosciuto.

 

Una volta raggiunto l’obiettivo sopraccitato, PDVSA dovrà scambiare giornalmente fino a 50 mila barili per la valuta digitale nazionale fino a quando le vendite di petrolio non saranno completamente trasferite in El Petro.

 

Inoltre, Maduro ha affermato che dal momento della firma del decreto, il carburante per gli aeroplani che effettuano voli internazionali sarà venduto esclusivamente in valuta digitale.

 

Per di più ricordiamo che, a dicembre, Maduro ha affermato che il valore di El Petro è garantito da circa 30 milioni di barili di petrolio.

 

Durante il lancio di El Petro, a febbraio 2018, Maduro ha assicurato che il valore della moneta è garantito da 5.3 miliardi di barili di petrolio dal giacimento di Ayacucho.

 

Tuttavia, i giornalisti di Reuters hanno scoperto che il giacimento non ha le infrastrutture necessarie per la produzione del petrolio sopraccitato e che non è in corso alcun lavoro.