Glassnode: “il valore reale del token SUSHI (sushiswap) non supera $ 0,31”

Fonte immagine: Immagine: CryptoRivista, Vlad Golub

Nonostante il recente crollo del prezzo di SUSHI – il token nativo della piattaforma SushiSwap – del 70%, la società analitica Glassnode ha affermato che la criptovaluta è ancora molto sopravvalutata e non dovrebbe costare più di $ 0,31.

Nel suo report, l’analista di Glassnode Liesl Eichholz ha affermato che l’importanza del governance token SUSHI per la gestione del protocollo SushiSwap non deve essere sottovalutata, ma è difficile da quantificare. L’analista crede che l’attuale prezzo del token SUSHI è pesantemente influenzato dall’ “hype” attorno al settore di finanza decentralizzata (DeFi).

Inoltre, sottolinea Eichholz,  il problema principale nella valutazione del valore effettivo di SUSHI è il tasso di inflazione estremamente alto. L’inflazione alta è incorporata nel protocollo di SushiSwap appositamente per per incoraggiare le persone a fornire attivamente liquidità alla piattaforma.

“Gli investitori dovrebbero tenere conto del fatto che possedere i token SUSHI senza fornire liquidità alla piattaforma SushiSwap, e quindi quadagnare altri token, comporterà ad una perdita di fondi”, sottolinea Eicholz.

Fonte: Glassnode

Per di più, afferma Eichholz, per mantenere un certo prezzo del token SUSHI, sono necessari determinati volumi di scambio. Ad esempio, se un token costa circa $ 10, sulla piattaforma SushiSwap è necessario condurre transazioni per almeno $ 20 miliardi al giorno per mantenere il valore del token.

Fonte: Glassnode

“In realtà, dato che il volume degli scambi giornaliero medio sulla piattaforma SushiSwap è pari a circa 400 milioni di dollari, il prezzo sostenibile del token SUSHI dovrebbe essere di circa 0,31 dollari. Questo valore è di 30 volte inferiore rispetto al massimo storico di $ 11,93, osserva l’analista.

Eicholtz si aspetta che SUSHI rimanga sopravvalutato a breve termine a causa della mancanza di comprensione dei meccanismi di tali token da parte degli utenti.

Infine ricordiamo che, di recente, diversi investitori nel progetto DeFi SushiSwap hanno deciso di intentare un’azione legale contro il suo creatore anonimo di nome “Chef Nomi”. Il motivo della tale decisione è la vendita di una parte dei token SUSHI destinati allo sviluppo della piattaforma. Inoltre, la vendita dei token da parte del creatore del progetto ha fatto crollare il prezzo di SUSHI. 

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn.