Goldman Sachs: Yuan Digitale conterà 1 miliardo di utenti

Fonte immagine: Cryptorivista, Crypto Rivista

Lo yuan digitale, la criptovaluta nazionale pianificata dalla Cina, rappresenterebbe il 15% dei pagamenti totali per consumi in dieci anni, aiutando le banche a guadagnare più terreno dalle società fintech. Questa conclusione si evince dal rapporto di Goldman Sachs del 17 novembre.

Il pagamento elettronico in criptovaluta (DC / EP) potrebbe essere un’alternativa più interessante rispetto ai servizi di pagamento digitale esistenti forniti dalle società fintech in un ambiente sempre più senza contanti. 

Nel rapporto viene riportato come l’anonimato sviluppato dalla separazione di un conto bancario rispetto al wallet dello yuan digitale, soprattutto in relazione al pagamento offline e dall’interconnettività con varie opzioni di pagamento, determineranno il successo dello yuan digitale. 

“In dieci anni ci aspettiamo che il DC / EP raggiunga 1 miliardo di utenti indirizzabili, 1,6 trilioni di rmb ($ 229 miliardi) in emissioni, 19 trilioni di rmb ($ 2,7 trilioni) di valore totale di pagamento (TPV) annuo e che questa cifra rappresenti il 15% dei pagamenti totali per consumi” come riportato nel rapporto.

Goldman Sachs ha inoltre affermato che i pagamenti per consumi, ovvero le transazioni in cui gli utenti effettuano acquisti tramite una piattaforma di pagamento digitale, costituiranno i punti di maggior attrito in cui banche e fornitori di servizi fintech competeranno in modo più aggressivo.

Il livellamento del mercato da parte del Governo

Il rapporto è arrivato dopo che i principali regolatori finanziari cinesi hanno interrotto l’offerta pubblica iniziale di Ant Group. La società, che è l’affiliata fintech del gigante IT cinese Alibaba, ha una delle app mobile di pagamento digitale più popolari Alipay. Le autorità di Pechino hanno anche proposto una serie di nuove pratiche anti-monopolistiche per tenere a freno le società fintech nel Paese.

L’adozione dello yuan digitale probabilmente rallenterà il tasso con cui le banche stanno cedendo terreno al fintech e persino invertirà le perdite di quote di mercato a lungo termine se DC / EP guadagnerà popolarità.

Il rapporto ha rilevato che China Merchant Bank (CMB) e Ping An Bank (PAB) potrebbero essere tra i beneficiari del nuovo ecosistema di pagamento digitale, poiché le piattaforme di pagamento di terze parti dovrebbero affrontare una maggiore concorrenza a lungo termine. 

Attualmente, WeChat Pay, la divisione di pagamento digitale di Alipay e Tencent, continua a dominare il settore dei pagamenti digitali in Cina. Le due società rappresentano oltre il 90% delle transazioni di mobile banking negli ultimi tre mesi del 2019.

Lo Yuan non renderà le banche decentralizzate

Il rapporto rileva inoltre che DC / EP non renderà le banche decentralizzate poiché lo Yuan Digitale sta sostituendo il denaro anziché il risparmio. Inoltre, il wallet in yuan non pagherà interessi ai depositanti e la maggior parte delle transazioni avverrà in piccole quantità, afferma il rapporto.

La Cina conta 900 milioni di utenti Internet mobili nel 2019, che rappresentano oltre il 64% della sua popolazione. Il rapporto M0 / M2 del paese è solo del 4%, uno dei più bassi consumi di contante tra le principali economie ed è ancora in calo. Il 96% dei servizi bancari cinesi viene elaborato su dispositivi elettronici

Leggi qui il rapporto