Governatore della Banca d’Inghilterra: Bitcoin non ha nulla a che fare con il denaro

Durante una conferenza virtuale organizzata dall’organizzazione senza scopo di lucro di nome Brookings Institution, il Governatore della Banca d’Inghilterra Andrew Bailey ha dichiarato che le criptovalute come Bitcoin “non sono adatte al mondo dei pagamenti”, riporta il sito ufficiale del regolatore Britannico

Secondo Bailey, Bitcoin (BTC) è una asset che “non ha nulla a che fare con il denaro”. Tuttavia, il Governatore della Banca d’Inghilterra crede che le criptovalute siano un’ottima opportunità di investimento dal momento che “il loro prezzo è molto volatile”.

Stablecoin

Bailey ritiene inoltre che le stablecoin, come ad esempio Tether (USDT), abbiano un grande potenziale e possano offrire i “vantaggi non trascurabili”, riducendo le difficoltà nei pagamenti digitali.

“Se le stablecoin dovessero essere ampiamente utilizzate come mezzo di pagamento, dovranno essere prima adattate agli standard esistenti, già applicati alle piattaforme come PayPal”, ha aggiunto il funzionario.

Secondo Bailey, il principale nodo da sciogliere è che ai possessori di stablecoin dovrebbe essere garantita la possibilità di prelevare fondi in fiat in qualsiasi momento. 

CBDC

Inoltre, il Governatore della Banca d’Inghilterra ha parlato delle CBDC. Secondo il funzionario, il punto di partenza per la creazione di una stablecoin globale dovrebbe essere quello di creare una monete unica. Tuttavia, Bailey non ha escluso la possibilità di creazione delle CBDC “multivaluta”. 

Infine ricordiamo che, oggi, il prezzo di Bitcoin ha proseguito la dinamica negativa iniziata giovedì 3 settembre, crollando a 10,200 dollari.   

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn.

Crypto menzionate (1)

Bitcoin / BTC

$ 10648.37