Hackerato il progetto DeFi dForce: rubati 25 milioni 

Secondo quanto riporta The Block, il progetto DeFi cinse dForce ha subito un attacco hacker ed ha perso il 100% dei fondi custoditi all’interno dello smart contract. Il giorno prima, secondo il portale analitico DeFi Pulse, il progetto possedeva circa $ 24,95 milioni.

Schermata-2020-04-19-alle-13-11-08

Il CEO di dForce, Mindao Yang, ha dichiarato che il team del progetto sta ancora indagando sull’incidente e ha sconsigliato di inviare i fondi alla piattaforma di lending dell’ecosistema Lendf.Me. 

Inoltre, il team di dForce ha confermato ai media cinesi l’attacco su Lendf.Me al blocco 9 899 681.

L’attacco potrebbe essere legato alla vulnerabilità dell’asset imBTC, un token di Ethereum legato a Bitcoin. Visto che oggi, sfruttando la vulnerabilità del token, a causa dell’attacco hacker anche il DEX Uniswap ha perso $ 300.000. Probabilmente gli aggressori hanno sfruttato una falla nella sicurezza informatica identificata da ConsenSys nel 2018 durante un audit sullo smart contract di Uniswap.


Sebbene i dettagli dell’attacco a Lendf.Me siano sconosciuti, alcuni utenti hanno avanzato l’ipotesi che gli hacker hanno sfruttato le stesse vulnerabilità.