I fork di Bitcoin: oltre a Bitcoin Cash esistono altre 435 altcoin

Fonte immagine: Unsplash, Andres Bautista

Dal 2009, attraverso i fork, sono state create 436 altcoin sulla base del codice di Bitcoin e nessuna di esse è riuscita a raggiungere la capitalizzazione di mercato della prima criptovaluta.

Secondo il sito web Map of Coins, in seguito ai fork di Bitcoin sono state create 436 altcoin, di cui 250 attualmente non funzionano.

Fonte: Map of Coins

Il primo fork di Bitcoin si è verificato nel 2011 e si ritiene che abbia lanciato il mercato degli altcoin. Con una “max supply” di 21 milioni di monete, l’algoritmo di consenso Proof-of-Work (PoW) e lo stesso codice sottostante, il progetto Namecoin si è concentrato sulla creazione di nomi di dominio privati ​​e sicuri resistenti alla censura.

Solo due mesi dopo Namecoin, è stato creato Litecoin (LTC) ed è diventato uno dei fork di Bitcoin più importanti di sempre. Litecoin è stato creato come un ibrido tra Bitcoin e un altro fork ormai “defunto” noto come Fairbix, che a sua volta discendeva dal precedente fork della blockchain di BTC di nome Tenebrix.

Litecoin si è concentrato sull’aumento della velocità delle transazioni. La combinazione dell’algoritmo PoW migliorato e più efficiente preso in prestito da Fairbix e la base di codice principale di Bitcoin ha permesso a Litecoin di assicurarsi il suo posto nelle prime 10 criptovalute in termine di capitalizzazione di mercato.

Nell’agosto 2017, quattro anni dopo il lancio di Litecoin, è stato lanciato un altro importante fork di Bitcoin: Bitcoin Cash (BCH). Il fork è stato lanciato a causa di disaccordi tra gli sviluppatori di Bitcoin, che non hanno potuto concordare una soluzione al problema della scalabilità.

I sostenitori di Bitcoin Cash credevano che il problema potesse essere risolto aumentando la dimensione del blocco di Bitcoin, consentendo alla rete di elaborare più transazioni per blocco. Tuttavia, i principali sviluppatori di Bitcoin hanno scelto una soluzione chiamata Segregated Witness (SigWit), che è stata attivata nell’agosto 2017. Mentre gli sviluppatori di BCH, non essendo d’accordo con SigWit, hanno aumentato la dimensione del blocco, creando cosi una propria altcoin. 

Ecco la lista di alcune altcoin più famose nate in seguito al fork di Bitcoin: Doge, Zcash, Peercoin, Bitcoin Gold, Bitcoin Classic, Bitcoin Unlimited, etc.

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn.  

Crypto menzionate (1)

Bitcoin / BTC

$ 13062.75