Il rapper T.I. è stato multato della SEC per aver promosso SCAM

Fonte immagine: Di Carla da Atlanta, Georgia, Marco Laurenti

Il rapper Clifford Harris Jr., noto sotto lo pseudonimo T.I., si è dichiarato colpevole e ha accettato di patteggiare con la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti per aver promosso un ICO fraudolento.

Nel 2017 T.I. ha pubblicizzato sui propri social network l’ICO di un progetto blockchain chiamato FLiK (servizio di streaming), sostenendo di essere uno dei soci del progetto – la cosa assolutamente falsa.

In realtà la piattaforma FLiK era controllata dal produttore Ryan Felton, il quale, secondo la SEC, si è appropriato indebitamente dei $ 2 milioni raccolti durante l’ICO

Inoltre, Felton ha anche trasferito segretamente i token FLiK a se stesso e li ha venduti sul mercato, generando ulteriori $ 2,2 milioni di profitto.

Il regolatore sospetta anche che l’uomo d’affari abbia manipolato il tasso del token SPARK – la criptovaluta nativa della piattaforma di trading CoinSpark.

“Felton avrebbe utilizzato i fondi di cui si è appropriato indebitamente e i proventi del suo trading manipolativo per acquistare una Ferrari, una casa da un milione di dollari, gioielli con diamanti e altri beni di lusso”, afferma la nota della SEC.

Oltre a Felton e T.I., la Commissione ha accusato altri tre residenti di Atlanta di promuovere ICO fraudolenti. Tutti tranne Felton hanno accettato di patteggiare con il regolatore.

T.I. pagherà una multa di $ 75,000 e non parteciperà al “collocamento o vendita di titoli” per almeno cinque anni.

Anche gli altri tre imputati hanno accettato un divieto simile: il social manager di T.I.  William Sparks, Chance White e Owen Smith. Tutti pagheranno una multa di $ 25,000 per aver partecipato alla promozione dell’ICO di CoinSpark.

Attualmente, la SEC accusa Felton di violare le leggi federali sui titoli in materia di registrazione, antifrode e manipolazione. L’ufficio del procuratore degli Stati Uniti ha aperto un procedimento penale contro l’imprenditore.

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn.

Immagine copertina: Di Carla da Atlanta, GeorgiaFlickr, CC BY 2.5, Collegamento