In arrivo il token NFT per il videogioco Minecraft

Fonte immagine: Immagine: Microsoft, Marco Laurenti

L’exchange di criptovalute giapponese Coincheck ha stretto una partnership con la crypto-startup Enjin per sviluppare un token non fungibile (NFT) che può essere utilizzato nel popolarissimo videogioco “Minecraft“, riporta deCrypt.

In un comunicato stampa, i rappresentanti di Coincheck hanno dichiarato che il token NFT per Minecraft sarà lanciato sulla blockchain di Enjin entro la fine dell’anno.

Secondo le prime indiscrezioni, attualmente Coincheck sta sviluppando il primo exchange di NFT token per il settore di videogaming, attraverso il quale i gamer potranno scambiare e vendere tutti gli oggetti presenti nei videogiochi supportati. 

Il team della criptovalute Enjin (ENJ) ha dichiarato di essere molto entusiasta del nuvo progetto di Coincheck. 

La blockchain di Enjin consente già l’uso di asset tokenizzati all’interno di Minecraft, tramite il plug-in open source EnjinCraft. I giocatori possono collegare i loro portafogli Enjin per utilizzare gli asset tokenizzati come armi e strumenti, nonché scambiare gli oggetti di proprietà all’interno dell’interfaccia di gioco di Minecraft.

Attualmente, il settore di videogaming è un’industria da circa 100 miliardi di dollari all’anno. E con questa iniziativa, Coincheck ha intenzione di entrare nel mercato di videogiochi portando l’innovazione e trasparenza attraverso la blockchain. 

Infine ricordiamo che, di recente, l’exchange di criptovalute Binance ha acquistato dei terreni virtuali – token non fungibili (NFT) chiamati LAND – all’interno dell’universo virtuale di The SandBox. Con questa iniziativa, Binance vorrebbe dare un’ulteriore spinta all’industria di gaming sulla blocklchain.

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn.