In Italia il primo caso di approvazione di Bilancio su tecnologia Blockchain

L’azienda innovativa Blockchain Italia S.r.l. è la prima in Italia ad approvare il bilancio societario su blockchain, in modalità remota, grazie alla soluzione proprietaria Dedit.

Leggi anche: La Blockchain: cos’è e come funziona?

La procedura è stata possibile attraverso la notarizzazione sulla blockchain, nel rispetto dei principi di trasparenza, identificazione certa dei partecipanti e pubblicità.

Questa prima esperienza costituisce un utile esempio di best practice digitale particolarmente adatta ad essere applicata in questo periodo storico, in cui è necessario che le aziende prevedano attività sempre più smart ed una digitalizzazione dei processi di business.

Le circostanze che abbiamo affrontato negli scorsi mesi hanno infatti portato ad un’incredibile accelerazione dell’adozione di forme di lavoro da remoto. Evidenziando il potenziale dello smart working per le piccole, medie e grandi aziende ma anche alcuni limiti che senza blockchain avremmo ancora.

Questa positiva flessibilità dovrebbe essere applicabile anche ad alcuni momenti fondamentali della vita aziendale. A partire dalla convocazione delle assemblee di approvazione dei bilanci societari, che normalmente prevedono la riunione di tutti i soci. È possibile, invece, svolgere da remoto anche queste attività e sottoscrivere bilanci e delibere a distanza, evitando gli spostamenti?

Il Legislatore con il DCPM denominato “Cura Italia” è intervenuto prontamente prevedendo, con l’art. 73, che l’attività di Consigli, Giunte ed altre forme assembleari sia resa da remoto nel rispetto della garanzia di condizioni e principi quali trasparenza, tracciabilità, identificazione certa dei partecipanti e pubblicità.

Blockchain Italia ha quindi ideato, ed utilizzato per l’approvazione del proprio bilancio societario, una soluzione che risponde perfettamente alle esigenze di governance rispettando le norme.

Il 30/06/2020, riunita in videoconferenza, l’assemblea ha approvato il bilancio societario. Il Presidente dell’Assemblea ha creato digitalmente la copia del documento ed ha generato la sua impronta digitale univoca (hash) attraverso la piattaforma Dedit. Dopodiché ha contestualmente eseguito la transazione sulla blockchain di Algorand per dare data certa e prova di immodificabilità al documento. Permettendo così di facilitare a posteriori la verifica di autenticità da parte di terzi.

Sfruttando l’innovativa funzione multifirma (multi-sig) della piattaforma, il Presidente ha condiviso con i soci il documento da visionare e sottoscrivere. Questi ultimi hanno potuto completare l’operazione ed apporre la propria firma collegandosi alla piattaforma dal link di invito generato in modo automatico da Dedit e ricevuto via mail.

Il procedimento di notarizzazione è avvenuto anche per il verbale e la registrazione del video dell’assemblea per garantire piena trasparenza, assicurando al contempo l’incorruttibilità dei dati registrati.

La transazione relativa all’approvazione del bilancio di Blockchain Italia, insieme alla lista dei firmatari, è pubblicamente consultabile a questo indirizzo. Questa modalità permette ad ogni socio e alle parti interessate di verificare (trasparenza) che il documento esposto dall’assemblea (pubblicità) non abbia subito modificazioni a posteriori (tracciabilità ed immodificabilità) e sia esattamente identico a quello in suo possesso.

Commenta Pietro Azzara, CEO di Blockchain Italia:

“Siamo fiduciosi che altre imprese, con il prezioso supporto di commercialisti e CFO, si muoveranno verso l’adozione di soluzioni blockchain nei propri processi”

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: FacebookTwitterTelegramLinkedIn.