Kaspersky Lab: Quest’anno la popolarità dei virus miner è diminuita del 59%

Gli esperti di Kaspersky Lab hanno affermato che, nell’ultimo anno solare, il numero di attacchi che coinvolgono i virus miner è diminuito del 59%, mentre i tentativi di estorsione legati alle criptovalute sono in aumento.

 

Secondo il rapporto, nel corso degli ultimi 12 mesi sono state bloccate circa 975 milioni di minacce, di cui 2.259.038 sono attacchi di virus miner. Rispetto all’anno scorso, quando il numero di attacchi di “crypto jacking” ha superato i 5,6 milioni, la riduzione è stata del 59%. Tuttavia, i virus come Trojan.Script.Miner.gen, Trojan.BAT.Miner.gen e Trojan.JS.Miner.m rimangono nell’elenco delle 20 minacce più pericolose.

 

“Abbiamo scoperto che il numero di attacchi agli utenti ordinari è leggermente diminuito, ma il numero di casi in cui i virus ransomware infettano i sistemi governativi è cresciuto in modo significativo”, ha dichiarato Denis Parinov, l’analista di Kaspersky Lab.

 

Secondo Parinov, gli hacker che in precedenza utilizzavano “crypto jacking”, stanno iniziando a cercare nuove opportunità più redditizie, compresa l’estorsione. Nonostante il calo della redditività, gli hacker utilizzano spesso “crypto jacking”, ma ora in modo più selettivo.

 

“Gli attacchi di virus miner stanno perdendo la loro popolarità in quanto stanno diventando sempre meno redditizi. Inoltre, le stesse criptovalute stanno introducendo le difese per combattere il mining nascosto “, ha affermato Vyacheslav Zakorzhevsky, il direttore del dipartimento Anti-Malware di Kaspersky Lab.

 

Inoltre ricordiamo che, a settembre di quest’anno, gli esperti di Kaspersky Lab hanno scopertoun virus miner nascosto nei file PDF illegalmente scaricati.