L’ex top manager della Banca Popolare Cinese ha parlato del successo commerciale di Bitcoin

La criptovaluta Bitcoin, sebbene non possa ancora sostituire le valute legali statali, è l’applicazione commerciale di maggior successo della tecnologia blockchain, ha affermato Wu Xiaoling, l’ex vice presidente della Banca Popolare Cinese, riporta Cointelegraph.

L’affermazione di Wu Xiaoling fu fatta nel libro sulle criptovalute pubblicato ed approvato dal   Partito Comunista Cinese.

“Bitcoin è l’applicazione commerciale di maggior successo della tecnologia blockchain. Come valuta privata, Bitcoin ha una propria base di mercato, sebbene sia limitata dal fatto di essere una valuta privata”, ha affermato Xiaoling.

Allo stesso tempo, Wu Xiaolin ha attirato l’attenzione anche sulle debolezze di bitcoin.

“Oggi, quando esistono stati sovrani, Bitcoin non può sostituire le valute legali statali. Anche come valuta privata, bitcoin ha i punti deboli, poiché la valuta deve avere un certo valore stabile, mentre il valore di BTC fluttua notevolmente”, ha sottolineato Xiaolin.

Tuttavia, Wu Xiaolin è ottimista sul futuro nel contesto della più ampia adozione delle valute digitali. Secondo l’uomo, le criptovalute penetreranno sempre di più nella quatignialità  delle persone.

Inoltre ricordiamo che, nel 2018, il Partito Comunista Cinese ha pubblicato un libro educativo intitolato “Blockchain – A Guide for Officials”. Il libro racconta la storia e le caratteristiche della tecnologia, l’ambito della sua applicazione e i potenziali problemi derivanti dall’implementazione della registro distribuito.