Lightning Network: scoperta una vulnerabilità piuttosto seria

L’implementazione di canali Wumbo nella Lightning Network ha creato una nuova vulnerabilità. Una tale scoperta è stata fatta dallo sviluppatore di Bitcoin Lightning Network Joost Jager.

Secondo lo sviluppatore, i canali Wumbo, indipendentemente dalla larghezza di banda massima, non sono in grado di memorizzare più di 483 hash e contratti a tempo (HTLC) contemporaneamente.

“Un utente malintenzionato potrebbe utilizzare tutta la larghezza di banda disponibile inviando 483 micropagamenti al suo indirizzo. Tale operazione bloccherebbe il canale Wumbo per un massimo di due settimane”, riporta Jager.

L’attacco non richiede molto sforzo e grandi quantità di denaro: utilizzando il percorso di lunghezza massima e pagamenti ripetuti, un utente malintenzionato potrebbe raggiungere il proprio obiettivo molto rapidamente.

Bloccando il canale Wumbo, gli altri utenti che hanno utilizzato lo stesso percorso per il proprio pagamento, si ritroveranno con i Bitcoin (BTC) bloccati per molto tempo.

Per far fronte al problema, Joost Jager ha già iniziato a sviluppare un firewall per i nodi di Lightning Network che risolverà il bug.

“Ci sono altri attacchi che possono far perdere soldi agli utenti e sembrano essere più gravi. Ma questa vulnerabilità è una delle più importanti dal momento che non sappiamo come risolverla”, ha scritto Jager.

Il supporto per i canali Wumbo è stato introdotto nella Lightning Network ad agosto. Questi canali rimuovono le restrizioni di larghezza di banda originariamente impostate, il che consente di trasferire maggiori quantità di bitcoin al secondo livello della rete.

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn.

Crypto menzionate (1)

Bitcoin / BTC

$ 13868.74