MetaMask: il più popolare wallet di Ethereum ora è disponibile su Android e iOS 

La popolare estensione del browser per interagire con la blockchain di Ethereum (ETH) e memorizzare le criptovalute, MetaMask, è ora disponibile come app mobile per Android e iOS, riporta Mashable.

L’app MetaMask per dispositivi iOS (iphone, ipad, etc.) e Android si presenta come un portafoglio mobile con la possibilità di interagire con le app decentralizzate (aApp). Tutte le app possono essere selezionati da una lista fornita direttamente dal team di MetaMask o trovate indipendentemente utilizzando il browser integrato. Per importare il wallet esistente dall’estensione, l’app propone agli utenti di scansione un QR-code speciale.

Inoltre, nell’app c’è la possibilità di acquistare Ethereum (ETH) tramite Apple Pay, carte bancarie e altri metodi di pagamento a seconda del paese. 

Gli sviluppatori affermano che durante la creazione dell’app mobile, hanno prestato particolare attenzione alla sicurezza degli utenti. Per fare ciò, hanno implementato una funzione di accesso sicuro, l’archiviazione delle chiavi private e la possibilità di creare le password e chiavi per le app decentralizzate (dApp) direttamente sui dispositivi mobile in modo che nessuno tranne l’utente possa accedere all’account.

Tuttavia, non tutte le funzioni dell’estensione del browser sono al momento disponibili nell’app mobile di MetaMask. Ad esempio, gli utenti non possono collegare i portafogli hardware Ledger e Trezor.

Il beta testing chiuso dell’app, a cui hanno preso parte circa 135,000 utenti, è iniziato alla fine del 2019 e si è concluso pochi giorni fa. Inoltre, secondo il team di MetaMask, l’estensione del browser è stata scaricata oltre 4 milioni di volte.

Al momento della stesura di questo articolo, l’app è disponibile per l’installazione su Android, mentre su App Store, a quanto pare, la modalità di beta testing non è stata ancora disattivata, ma a breve dovrebbe comunque apparire nel negozio della mela morsicata. 

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn