Chainalysis: Nel 2019, attraverso le criptovalute sono stati riciclati $ 2.8 miliardi

16 Gennaio, 2020
La società Chainalysis ha analizzato i metodi di riciclaggio di denaro attraverso le criptovalute.  Secondo il rapporto, le piattaforme Binance e Huobi sono i più popolari tra i criminali.     Gli analisti hanno osservato che nel corso dell'anno, gli exchange sono diventati sempre più utilizzati dai criminali che avvezzi al riciclaggio di denaro.     Secondo Chainalysis, nel 2019, sugli indirizzi degli exchange sono stati inviati per il riciclare circa $ 2.8 miliardi in bitcoin. Oltre il 52% della somma sopracitata sono stati inviati a sole due piattaforme: Binance e Huobi.     Secondo gli esperti, oltre 300 mila account su Binance e Houbi sono collegati ad attività criminali.  Allo stesso tempo, il 75% di fondi inviati sulle piattaforme sopracitate, circa $ 819 milioni, sono stati ricevuti da un totale di 810 portafogli.    

Chainalysis ritiene che la maggior parte di questi indirizzi appartengano ai broker over-the-counter (OTC). Inoltre, i requisiti semplificati per il passaggio delle procedure KYC consentono un accesso facilitato ai criminali all’interno degli exchange, notano gli analisti.

 

”Innanzitutto, i bitcoin e altre criptovalute vengono convertiti in Tether, dopodiché, presumibilmente, vengono ritirati in FIAT", si afferma nella ricerca.

 

I broker spesso effettuano anche grandi trasferimenti tra di loro nel tentativo di "ingannare" il software che analizza le blockchain.

 

Gli esperti hanno compilato un elenco, chiamato Rogue 100,  dei cento maggiori broker over-the-counter che, secondo gli analisti, forniscono servizi di riciclaggio. Circa 70 su 100 lavorano con l’exchange Huobi. In totale, nel 2019, questi 70 broker hanno ricevuto $ 194 milioni in bitcoin da strutture criminali.

 

 "È interessante notare che nessun broker di questo elenco lavora con Binance, anche se è possibile che alcuni di essi dispongano anche di conti lì o su altre piattaforme", hanno sottolineato gli analisti.

 

In risposta allo studio, Binance ha annunciato l'intenzione di migliorare le procedure KYC e AML per ridurre i rischi del riciclaggio di denaro attraverso la propria piattaforma.

 

Allo stesso tempo, gli esperti Chainalysis hanno osservato che non tutti i broker OTC che lavorano con i criminali sono stati inclusi nell'elenco e molti devono ancora essere identificati. Inoltre, notano gli analisti, le attività dei broker sopracitati è in costante crescita.

 

9-E94-E98-E-B298-4-D7-E-9168-DE062-DDA63-EE

 

“I broker nella lista Rogue 100 sono trader estremamente attivi che hanno un enorme impatto sull'ecosistema delle criptovalute.

I volumi di valute digitale, ricevuti da quest’ultimi, è in costante aumento dalla fine del 2017, ma quest'anno la loro attività è aumentata notevolmente.  Durante il 2019, i broker ‘criminali’ hanno ricevuto bitcoin per un valore di oltre $ 3 miliardi, molti dei quali hanno giocato un ruolo importante nella frode chiamata PlusToken ", afferma lo studio.

 

In generale, secondo Chainalysis, i fondi che passano attraverso la Rogue 100 possono costituire fino all'1% di tutte le attività della blockchain bitcoin in determinati mesi.