Polkadot: Binance e Kraken hanno annunciato il listing di DOT

Martedì 18 agosto una serie di principali exchange di criptovalute, tra cui Binance e Kraken, hanno annunciato il listing del token DOT della blockchain startup Polkadot.

Secondo il comunicato di Polkadot, tutti i token del progetto sono stati sbloccati al blocco numero 1 205 128. Poche ore dopo, Binance ha annunciato il listing di DOT e la possibilità di trading con quest’ultimo in coppia con le criptovalute Bitcoin (BTC), Binance Coin (BNB), BUSD e USDT. Un po prima, anche l’exchange Kraken ha annunciato l’aggiunta di Polkadot nella propria lista.

Successivamente, Binance ha anche comunicato l’aggiunta di Polkadot sulla piattaforma di Futures. Per gli utenti saranno disponibili contratti perpetui con leva fino a x50.

Inoltre, il 21 agosto, al blocco numero 1 248 328, nella blockchain di Palkadot è prevista una denominazione dei token, a seguito della quale ogni DOT corrente sarà diviso in 100 nuovi.

Per questo motivo, il team del progetto ha espresso una certa preoccupazione visto che una serie di exchange potrebbe approfittare della denominazione prima che le modifiche vengano effettivamente apportate alla blockchain stessa. Di conseguenza, il valore di mercato di DOT su tali piattaforme sarà 100 volte inferiore rispetto al valore di mercato effettivo.

“Riteniamo che tali azioni da parte degli exchange di criptovalute siano irresponsabili e potrebbero essere considerate come fraudolenti se venisse utilizzata pubblicità ingannevole. Tali azioni mettono decisamente a rischio i possessori di token Polkadot (DOT)”, afferma la il comunicato del team.

Per di più sottolineiamo che Polkadot è ora un progetto completamente decentralizzato, il che significa che il team non può più influenzare le decisioni di terzi.

Cos’è Polkadot

Ricordiamo che il lancio della rete principale Polkadot è avvenuto a fine di maggio dopo tre anni di sviluppo.

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn.