Russia: L’opposizione di Putin usa Bitcoin per combattere il regime

Dal 1° gennaio al 1° dicembre 2019, sul portafoglio Bitcoin del fondo di Alexei Navalny, l’oppositore di Putin e fondatore di FBK, sono stati inviati 109,6 BTC (circa $ 723.000 al tasso di cambio odierno). La maggior parte dei fondi è stata ricevuta durante le elezioni della Duma di Mosca (analogo di elezioni comunali in Italia) – da aprile a settembre, riporta RT.

Ad aprile, quando il team di Navalny ha annunciato l’intenzione di candidarsi alle elezioni, il wallet di criptovaluta (Bitcoin)del fondo ha ricevuto 31,7 BTC (circa $ 209.000 al tasso di cambio odierno).

Un altro picco di donazioni è avvenuto a settembre. Il fondo FBK ha ricevuto 12,6 BTC (circa $ 83.000 al tasso di cambio odierno), con la transazione più grande che ammonta a 10,45 BTC (circa $ 69.000).

Il mittente della transazione così generosa è stato il wallet: 3DdBZ734DjaqBf29PvjxWv9mvU6VaQEs8H. Dal 1° aprile 2019, il portafoglio sopracitato è stato uno dei finanziatori più generosi di FBK; ha trasferito al fondo di Navalny 25.619289 BTC (circa $ 169.000 al tasso di cambio odierno). 

Una volta che il governo russo ha avviato un procedimento penale contro il fondo FBK e i suoi dipendenti, per riciclaggio di denaro nell’agosto 2019, il flusso di finanziamenti tramite le criptovalute si è praticamente fermato.

Ad agosto, il fondo di Navalny ha ricevuto 1,47 BTC (circa $ 9.700), che è notevolmente inferiore alla media degli altri mesi. Ad ottobre, il totale ricevuto è stato 0,54 BTC (circa $ 3.600) e a novembre – 4,81 BTC (circa $ 32.000).

In totale, sono stati inviati circa 638 BTC (circa $ 4.211.00 al tasso di cambio odierno) al fondo FBK di Alexei Navalny

Inoltre ricordiamo che, nell’estate del 2017, Navalny ha ricevuto oltre 136 BTC (circa $ 310 mila al tasso di cambio di quel periodo) per condurre la propria campagna presidenziale.

Crypto menzionate (1)

Bitcoin / BTC

$ 10750.10