Telegram: attenzione al malware crypto creato dagli hacker nordcoreani

9 Gennaio, 2020
Un'affiliata di Lazarus, gruppo hacker della Corea del Nord, ha sviluppato un malware per rubare le criptovalute e dati personali degli utenti del messenger Telegram, riporta Kaspersky Lab.    

Il nuovo malware è chiamato “Operation AppleJeus Sequel” ed utilizza falsi account di società di trading per criptovalute allo scopo di ingannare le vittime.

Le aziende scam sopracitate presentano persino siti Web pieni di collegamenti a falsi gruppi/canali Telegram dedicati al trading, in cui gli hacker ingannano le loro vittime portandoli a scaricare file infetti, con i quali poi possono prendere il controllo del PC e rubare le criptovalute.

 

Kaspersky Lab ha già rilevato infezioni in Polonia, Russia, Cina e Regno Unito.

 

Il malware è presente su MacOS e Widnows.