Soft Yearn: un utente trasforma $ 200 in $ 250.000 grazie a un bug nel protocollo DeFi

Fonte immagine: Immagine: Pixabay, Vlad Golub

Un bug nel protocollo DeFi (finanza decentralizzato) Soft Yearn (SYFI) ha consentito ad un utente di trasformare il proprio 0,5 ETH (circa $169 al tasso di cambio odierno) investito in 740 ETH (circa $250,860).

La particolarità del token SYFI è la correzione automatica dell’offerta di token sul mercato, tenendo conto del prezzo corrente. Inizialmente, questo principio è stato utilizzato dagli sviluppatori del progetto DeFi Ampleforth.

Un utente con il nickname Amplify ha dichiarato di aver approfittato dell’errore nella sincronizzazione dei dati di Soft Yearn con l’exchange Uniswap. Il trader ha venduto due token SYFI al vecchio prezzo, utilizzando tutta la liquidità disponibile nel pool. Con un investimento iniziale di 0,5 ETH, ha ricevuto 740 ETH.

Inoltre, Amplify ha sottolineato che da parte sua non c’era alcun intento o desiderio di danneggiare o truffare nessuno durante il trade.

“Ho visto un’opportunità e l’ho colta al volo”, ha scritto Amplify.

Attualmente, il prezzo di Soft Yearn (SYFI) è quasi a zero. Dal 3 gennaio, secondo i dati di CoinGecko, il tasso del token è crollato del 99,9%, da 174 dollari USA ad attuali $0,00042095.

Fonte: CoinGecko

Infine ricordiamo che,  Soft Yearn (SYFI) non è il primo, e non sarà sicuramente l’ultimo, progetto DeFi il prezzo del quale, negli ultimi giorni, è sceso quasi a zero. il 3 settembre, il prezzo del progetto di finanza decentralizzata HOTDOGSWAP (HOTDOG) è crollato da $ 4000 a $ 1 in appena 5 minuti.

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn.