Starbucks lancia una soluzione per tracciare il caffè grazie alla blockchain di Microsoft

La più grande catena di caffetterie al mondo Starbucks ha fornito ai propri clienti la possibilità di risalire all’origine del caffè che stanno bevendo utilizzando la soluzione blockchain di Microsoft. Per per permettere ai propri clienti di tracciare la supply chain, Starbucks ha applicato su ogni confezione del caffè un codice speciale che consente ai consumatori statunitensi dell’azienda di risalire all’origine e alla tostatura dei chicchi, riporta Bloomberg.  

Inoltre, grazie alla soluzione di Microsoft, anche gli agricoltori saranno in grado di monitorare lo spostamento dei loro prodotti. Il vicepresidente senior di Starbucks Michelle Burns ha aggiunto che la tecnologia è progettata anche per attirare i clienti più giovani, molti dei quali si sono trasferiti in piccole caffetterie artigianali che coltivano il caffè localmente non fidandosi dei prodotti dei giganti dell’industria:

“Tracciamo ogni chicco del caffè che acquistiamo dalle aziende agricole in tutto il mondo da quasi due decenni. Questo ci ha permesso di avere le basi solide per costruire ora uno strumento user-friendly e orientato al consumatore che certamente fornisce ai nostri clienti la fiducia e la sicurezza che sappiamo da dove proviene tutto il nostro caffè”, ha dichiarato Burns.

I consumatori millennial sono diventati sempre più interessati a sapere da dove proviene il loro cibo, come è stato coltivato e se è stato prodotto in modo sostenibile. Ciò costringe alcune delle più grandi aziende alimentari e commercianti di materie prime agricole del mondo a essere più trasparenti sulle loro catene di approvvigionamento (supply chain). Per questo motivo, le multinazionale si stanno rivolgendo sempre più spesso alla tecnologia e in particolare alla blockchain.

Infine ricordiamo che l’azienda Starbuck è sempre al centro dell’innovazione. Infatti, ad aprile, si è saputo che la multinazionale americana prenderà parte ai test dello Yuan Digitale.

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn.