Un utente di Ethereum ha recentemente pagato $ 2,6 milioni per l’invio di 350 ETH

Un utente sconosciuto di Ethereum ha pagato 10.668 ETH (~ $ 2,6 milioni) come commissione per una transazione da 350 ETH ($ 86.275). Secondo Etherscan, il destinatario della transazione era il mining pool Ethermine.

Schermata-2020-06-11-alle-16-30-45

Il giorno prima, lo stesso utente aveva pagato al mining pool SharkPool una cifra pari a 10 668 ETH (~ $ 2,6 milioni) come commissione per una transazione di 0,55 ETH ($ 133,71).

Gli utenti continuano a speculare sulla natura delle transazioni e sulle motivazioni del mittente. Le ipotesi più popolari vanno dal riciclaggio di denaro alla “vendetta” di un impiegato scontento dell’exchange.

Il fatto che diversi miner siano diventati i destinatari di commissioni record riduce la probabilità che le transazioni servano a eludere le tasse o riciclare i fondi.

Per quanto riguarda l’ipotesi più veritiera, il problema potrebbe esserci l’errore del bot che gestisce l’indirizzo da cui vengono inviate le commissioni generose. Infatti, un gran numero di transazioni condotte dal wallet è il trasferimento automatico di fondi su altri portafogli, il che mette in dubbio il fatto che ci sia un utente reale dietro il conto.

Sebastian Bürgel, della startup Hoprnet, ha ipotizzato che le transazioni siano un bug nel bot che ricicla il denaro. Tale ipotesi è stata avanzata a causa della regolarità delle transazioni, visto che dall’account partono le transazioni ogni minuto. 

Schermata-2020-06-11-alle-16-32-29

Questa versione è stata supportata anche dal co-fondatore di Ethereum Vitalik Buterin:

“Si tratta sicuramente di un bug. Mi aspetto che EIP-1559 riduca in modo significativo la frequenza di tali errori, dal momento che non sarà necessario impostare le FEE manualmente “.


Crypto menzionate (1)

Ethereum / ETH

$ 609.79