L’exchange Coinbase.com è diventato disponibile in altri 50 paesi

L’exchange Coinbase.com è diventato disponibile in altri 50 paesi cover

L’exchange Coinbase.com è diventato disponibile in altri 50 paesi

Scritto da Andrea Scavolini
15-05-2019 1 minuto

Libro di Alex: Sognando la luna

Il più grande exchange di criptovalute degli Stati Uniti, Coinbase, è diventato disponibile per i residenti di altri 50 paesi. Allo stesso tempo, il trading con l’utilizzo della stablecoin USDC, rilasciata con la partecipazione di Coinbase,  è ora disponibile in 85 giurisdizioni.

 


Ad esempio, recentemente, i clienti di Armenia, Kazakistan, Kirghizistan e Uzbekistan, oltre a Turchia, Taiwan, Sudafrica, Brasile, Mongolia e altri paesi, hanno ottenuto accesso a Coinbase e alla piattaforma di trading Coinbase Pro. Vale la pena notare che solo un anno fa, i servizi dell'azienda erano disponibili solo in 32 giurisdizioni.

 

"Al momento serviamo utenti di 103 paesi", afferma il blog Coinbase.

 

Inoltre, i rappresentanti della compagnia sono convinti che l'uso delle stablecoin, incluso USDC, possa portare benefici significativi ai residenti di paesi con alta inflazione.

 

"Per i nuovi utenti di paesi come l'Argentina e l'Uzbekistan, dove la prevista crescita dei prezzi al consumo raggiungerà il 10-20% entro il 2020, le stablecoin in stile USDC possono offrire un'opportunità per proteggersi dall'inflazione", sottolineano i rappresentanti dell'azienda americana.

 

Per concludere ricordiamo che la stablecoin USDC ha recentemente passato l’audit che ha verificato la piena copertura di questa ‘moneta stabile’ con il dollaro americano, nel rapporto 1:1.

Aggiornamento giornaliero

I nostri social


Le idee e le opinioni espresse in questo articolo non sono da considerare come un consiglio finanziario. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre la propria ricerca prima di prendere una decisione definitiva. Il sito CryptoRivista.com non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001

[@username_url] profile img
Andrea Scavolini
@scavolize
Editor-in-Chief
131 NOTIZIE
10 ARTICOLI

Andrea Scavolize, classe 1992, psicologo esperto nel rapporto tra tecnoscienza e società nell'era postmoderna. Da sempre immerso nel mondo della tecnologia , ha cominciato nel 2017 a studiare autonomamente criptovalute e blockchain: è il fondatore della community facebook 'Bitcoin Pesaro e Urbino' e attualmente lavora come Editor-in-chief per CryptoRivista.