21-05-2019 < 1 minuto

Venezuela: il governo rifiuta Visa e MasterCard per migrare ad un circuito proprio

vlad Scritto da Vlad Golub

Le autorità venezuelane hanno ordinato la cessazione delle operazioni con i sistemi di pagamento Visa e MasterCard, a causa delle sanzioni inflitte al paese dagli Stati Uniti. Lo afferma una dichiarazione congiunta della Banca centrale del paese e del Dipartimento per la vigilanza del settore bancario, firmato il 16 maggio.

 

Si prevede che le operazioni con carte di debito Visa e MasterCard verranno interrotte dal 30 novembre 2019 e sulle carte di credito dal 30 gennaio 2020.

 

Inoltre, entro due mesi, il settore finanziario venezuelano è stato incaricato di sviluppare e implementare un sistema di pagamento ‘sovraneo’ utilizzando l'identificazione biometrica.

 

Sottolineato che, a causa della crisi economica, i venezuelani stanno abbandonando la valuta nazionale (bolivar) e passano alle criptovalute.  In particolare, il grafico delle dinamiche del volume degli scambi sulla piattaforma p2p LocalBitcoins mostra la crescita della domanda per la prima criptovaluta:

 


 

Infine ricordiamo che, in precedenza, l’amministrazione degli Stati Uniti stava già considerando la possibilità di imporre sanzioni che costringeranno i sistemi Visa e Mastercard, così come altre società finanziarie, a sospendere i servizi di pagamento in Venezuela.