21-05-2019 1 minuto

Craig Wright ha ricevuto il copyright su whitepaper di bitcoin

vlad Scritto da Vlad Golub

Il ricercatore senior di nChain, Craig Wright, ha ricevuto il diritto di copyright su whitepaper e il codice sorgente di bitcoin. La notizia è riportata dal sito di U.S. Copyright Office.


Nella pagina del documento è sottolineato che Wright, sotto lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, ha creato due file elettroniche contenenti ‘testo’ e ‘programma per computer’[si parla della blockchain di bitcoin], rispettivamente nel 2008 e nel 2009.

 

Si noti che, la registrazione del copyright non è equivalente al brevetto ufficiale. Chiunque può presentare una domanda all'Ufficio dei diritti d'autore; la validità delle rivendicazioni in questo caso non è verificata.

 


'Sfortunatamente, non esiste un modo ufficiale per contestare la registrazione. Se ci sono le domande concorrenti, l'ufficio le registrerà tutte', ha dichiarato Jerry Brito, direttore dell'organizzazione Coin Center.

 

Pertanto, ora è possibile contestare la proprietà ‘intellettuale’  di Craig Wright in tribunale, dopo che il copyright sullo stesso ‘diritto di esclusiva’ sarà elaborato.

 

La notizia ha avuto un impatto estremamente positivo sul prezzo dalla criptovaluta creata da Wright - Bitcoin SV (BSV). Ad esempio, all’interno dell’exchange Huobi, in un breve periodo di tempo, la moneta è salita da $ 61 a $ 195:

 


 

Ben presto il prezzo del bene digitale in questione è stato sensibilmente aggiustato. Ora, secondo i dati di CoinMarketCap, il tasso medio ponderato di BSV si aggira intorno a $ 108, mentre la capitalizzazione della moneta è di circa  $ 1,9 miliardi.

 


 

Inoltre ricordiamo che, di recente Binance ha rilasciato un comunicato ufficiale in cui l’exchange ha preso la decisione di delistare BCHSV (Bitcoin Satoshi Vision).