La regolamentazione su vasta scala delle criptovalute nell’UE entrerà in vigore entro il 2024

Fonte immagine: unsplash.com, Vlad Golub

Secondo quanto riporta Reuters, le autorità dell’Unione Europea stabiliranno nuove regole di regolamentazione nel campo della blockchain e delle criptovalute entro il 2024

La nuova legislazione amplierà l’uso della tecnologia di registro distribuito e delle criptovalute nel settore finanziario.

Attualmente il 78% dei pagamenti nello Spazio Economico Europeo (SEE) sono effettuati in contanti. La necessità di pagamenti senza contanti è diventata particolarmente evidente durante la pandemia COVID-19.

La Commissione Europea intende sviluppare una strategia che promuova un uso più ampio delle valute digitali e stabilisca nuove regole per colmare eventuali lacune normative. 

L’identificazione dell’identità, così come i controlli relativi all’antiriciclaggio e al finanziamento del terrorismo diventeranno requisiti fondamentali.

Gli autori del documento ritengono che le nuove regole dovrebbero essere adottate entro il 2024. Inoltre, sottolineano i giornalisti di Reuters, i sistemi di pagamento istantaneo dovrebbero diventare il “nuovo standard” entro la fine del 2021.

Infine ricordiamo che, di recente, in rete è trapelato il documento ufficiale sulla regolamentazione delle criptovalute nell’Unione Europea (MiCA). Secondo il documento, la Commissione Europea propone di regolamentare le criptovalute, security token e stablecoin per analogia con gli strumenti finanziari tradizionali.

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn.