Notizie
13 Dicembre, 2019
14:05 CET

Svizzera: Le autorità sono favorevoli al rilascio della CBDC, ma solo per gli attori dei mercati finanziari

Vlad Golub

Il governo svizzero non ha riscontrato i vantaggi dall'emissione di una CBDC (Central bank digital currency) accessibile a tutti, ma ha riconosciuto i vantaggi delle monete digitali per le grandi operazioni finanziarie.

 

Su richiesta della camera bassa del parlamento, il Consiglio federale del paese ha esaminato i vantaggi e i rischi dell'emissione di una CBDC concludendo:

 

“Al momento, la CBDC universalmente disponibile non porterà ulteriori vantaggi alla Svizzera. Invece, creerà nuovi rischi, soprattutto in relazione alla stabilità finanziaria ".

 

Il Consiglio federale ha osservato che alcuni economisti prevedono che le valute digitali aumenteranno l'efficienza dei pagamenti e della politica monetaria, oltre a rafforzare la stabilità del sistema finanziario nel suo insieme. Numerosi sostenitori della CBDC sono fiduciosi che il suo utilizzo ridurrà i reati fiscali e contribuirà alla lotta contro il riciclaggio di denaro.

 

Secondo il governo invece, il franco digitale (e-franc), nella migliore delle ipotesi, soddisferà parzialmente le aspettative sopracitate; il rapporto dimostra inoltre che l’introduzione di una tale moneta potrebbe avere ripercussioni complesse. Questo a seconda delle modalità di attuazione, e che, per la maggior parte dei settori menzionati, esistono soluzioni migliori.

 

La posizione del Consiglio federale è stata condivisa anche dalla Banca centrale svizzera (BNS).

 

Al posto di e-franco, i legislatori svizzeri vorrebbero creare una monete digitale accessibile solo agli attori dei mercati finanziari:

 

“Al momento appare più promettente sviluppare la strategia a favore di una moneta digitale ad uso esclusivo degli attori dei mercati finanziari; ciò avrebbe ripercussioni diverse rispetto a quelle sostanziali e di vasta portata di una moneta digitale accessibile alla popolazione. Un «Wholesale Token» della BNS potrebbe contribuire a rendere più efficienti la negoziazione, il regolamento e la gestione dei titoli.", afferma  il governo svizzero. 

 

Inoltre il Consiglio federale precisato ha precisato che, l’evoluzione delle esigenze di pagamento e l’esperienza di altri Paesi potrebbero comportare una futura rivalutazione delle opportunità e dei rischi. derivanti dall’introduzione di una moneta digitale della banca centrale accessibile al grande pubblico.