Facebook: Libra non pagherà più i dividendi

Chris Brummer, il professore di legge alla Georgetown University School of Law, ha pubblicato un articolo con tutte le modifiche apportate al whitepaper della valuta digitale di Facebook – Libra. Tra tante modifiche, il professore non ha più trovato nessun riferimento ai dividendi per gli investitori.

 

Secondo quanto ha scritto Brummer, durante la rilettura del documento tecnico di Libra, ha notato una serie di modifiche e ha deciso di confrontare il whitepaper attuale con la versione originale pubblicata a giugno. Naturalmente, sono state apportate modifiche ai membri della Libra Association dopo la partenza di cinque partner chiave, tra cui Visa e Mastercard.

 

Però il cambiamento più significativo, che il professore ha trovato, riguarda il pagamento dei dividendi agli investitori che hanno partecipato al lancio dell’ecosistema. Ora, il whitepaper di Libra afferma che gli interessi maturati sugli asset saranno utilizzati solo per coprire i costi dell’ecosistema, per garantire basse commissioni e ulteriore sviluppo del progetto.

 

Il professor Brummer ritiene che Facebook avrebbe potuto apportare tali modifiche al whitepaper, sperando che i regolatori non classificassero più Libra come una security. Secondo “Howey Test”, se l’acquisto di un prodotto finanziario viene effettuato senza l’obiettivo di realizzare un profitto, questo prodotto finanziario non può essere definito una security. Di conseguenza, dopo aver eliminato le informazioni sui dividendi, il progetto Libra ha deciso di escludere il fattore profitto. Pertanto questo li rende più protetti dagli attacchi dei regolatori.

 

Allo stesso tempo, il professore ritiene che la rimozione di qualsiasi riferimento riguardante il profitto, possa difficilmente influenzare lo status legale della moneta Libra: 

 

“Se è una stablecoin e il suo valore non aumenta, questa moneta non può essere considerata una security a prescindere.”

 

Chris Brummer è propenso alla versione secondo cui Facebook ha modificato il white paper di libra. Questo a causa del conflitto di interessi tra i membri di Libra Association e gli utenti finali della valuta digitale.

 

Per incoraggiare la mass adoption di Libra, gli asset di riserva dovrebbero essere stabili. Tuttavia, se i dividendi venissero pagati dagli interessi su tali asset, ciò costituirebbe un incentivo a caricare la riserva con asset ad alto rischio. Ciò a sua volta ridurrebbe il trust e l’adozione di Libra, perché le presunte stablecoin potrebbero perdere il loro valore.