Mati Greenspan: la correlazione tra bitcoin e S&P 500 ha raggiunto i massimi

Durante la conferenza Virtual Blockchain Week, Mati Greenspan, il fondatore di Quantum Economics, ha osservato che a causa della pandemia di coronavirus, la correlazione tra Bitcoin e l’indice S&P 500, che riflette l’economia americana, ha raggiunto i massimi degli ultimi nove anni, riporta Cointelegraph.

Presentando il grafico, Greenspan ha osservato che la situazione attuale è molto delicata ed è “improbabile che piaccia” alla maggior parte dei partecipanti al mercato delle criptovalute:

Schermata-2020-04-28-alle-16-14-38

Il grafico di Greenspan mostra che la correlazione tra BTC e S&P 500, dall’inizio di quest’anno, si è avvicinata al livello precedentemente irraggiungibile di 0,6. Prima d’ora, la correlazione così alta è stata osservata solo a gennaio 2011, dopo aver brevemente superato 0,3.

Secondo Greenspan, per il resto del tempo, la prima criptovaluta ha mostrato una correlazione molto debole con il mercato azionario americano. Ad oggi, osserva l’analista, Bitcoin è ancora uno strumento finanziario ad alto rischioso:

“Bitcoin non ha ancora ricevuto lo status di un bene di rifugio, per raggiungere il quale, l’oro ha impiegato migliaia di anni.”

Tuttavia, il prezzo di BTC dall’inizio dell’anno non ha mostrato una dinamica così negativa – + 7%. Secondo Greenspan, il tasso dell’oro digitale sembra particolarmente sicuro confrontandolo con il grafico del petrolio.

Crypto menzionate (1)

Bitcoin / BTC

$ 10743.93