Banca Popolare Cinese: “lo yuan digitale indebolirà il dollaro USA”

Fonte immagine: PixaBay, Andres Bautista

La Banca popolare cinese ritiene che uno dei principali vantaggi che il paese possa ottenere dal lancio dello yuan digitale (DCEP) sia la capacità di indebolire il predominio del dollaro USA, riporta Reuters con il riferimento alla testata ufficiale della BPC di nome “China Finance”.

“La Cina ha molti vantaggi e opportunità nell’emettere una valuta digitale, quindi deve accelerare per diventare il leader in questo settore”, afferma China Finance. 

Inoltre, la testata cinese sottolinea che la capacità di emettere e controllare una valuta digitale apre una nuova area di concorrenza tra i paesi. Un altro vantaggio dello yuan digitale (DCEP) è la possibilità di raccolta dei dati sui pagamenti in modo più efficiente, il che può aiutare a far crescere al meglio la politica monetaria della Cina. Secondo China Finance, il rilascio del DCEP aiuterà la ripresa economica dopo la pandemia di coronavirus.

Per di più, sottolineano i giornalisti di China Finance, lo yuan digitale è in sviluppo da ormai sei anni ed ora il DCEP è entrato in fase finale dei test.

L’articolo evidenzia anche l’ampia ricerca intrapresa dal team del progetto e divulga 130 domande di brevetto relative al DCEP depositate fino ad oggi. Questi brevetti includono le informazioni sull’emissione, la circolazione e le relative applicazioni della criptovaluta cinese.

Infine ricordiamo che, di recente, si è scoperto che alcune banche cinesi hanno già iniziato a rilasciare i wallet per lo yuan digitale

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn.