Putin, Buffett, Musk, Trump: cosa pensano i personaggi famosi di Bitcoin

Fonte immagine: Pixavay, Vlad Golub

Elon Musk, Warren Buffet, Vladimir Putin e altri personaggi famosi hanno menzionato più di una volta le criptovalute, in particolare Bitcoin, nei propri discorsi. Alcuni hanno elogiato le valute digitali, mentre altri si sono scagliati contro gli asset digitali con critiche pesanti.

In questo articolo abbiamo cercato di raccogliere le opinioni dei personaggi famosi riguardo Bitcoin e altre criptovalute.

Elon Musk

Elon Musk ha ripetutamente dimostrato un atteggiamento piuttosto positivo nei confronti delle criptovalute. Nel 2019, il miliardario ha definito la blockchain di Bitcoin eccezionale e le criptovalute il futuro sostituto del contante, poiché sono molto più convenienti da usare per i trasferimenti rispetto “al denaro cartaceo”.

Allo stesso tempo, Musk ha chiarito che Bitcoin ha uno svantaggio significativo. Secondo il CEO di Tesla e SpaceX, il mining della prima criptovaluta è estremamente dispendioso in termini di energia e inquinamento. Inoltre, la sua moneta preferita è: DogeCoin, la quale viene menzionato da Musk con una certa frequenza.

Warren Buffett

Il miliardario e celebre investitore, Warren Buffett, è considerato uno dei più accaniti critici delle criptovalute. A febbraio, Buffett ha affermato che le valute digitali, in particolare Bitcoin, non producono nulla e quindi non hanno un valore reale, il che rende il loro prezzo pari a zero. Inoltre, Buffett ha sottolineato che non ha mai posseduto criptovalute e non le acquisterà mai.

Mark Cuban

Anche il miliardario Mark Cuban sottovaluta le criptovalute. Secondo l’imprenditore, le banane, i fumetti e le figurine del baseball sono più preziosi di Bitcoin, i quali, a suo avviso, hanno un valore reale. 

Tuttavia, le parole di Mark Cuban sono da prendere con “le pinze”. Ad esempio, il miliardario possiede Bitpay, che fornisce ad altre società servizi per l’accettazione di criptovalute come metodo di pagamento. Inoltre, anche i tifosi della squadra di basket di Cuban – Dallas Mavericks – possono utilizzare BTC per acquistare prodotti nel FAN Shop ufficiale. 

Madonna

La cantautrice Madonna, al contrario dei miliardari sopra menzionati, è molto favorevole all’uso delle criptovalute. Nel 2018, la cantante ha collaborato con la startup Ripple (XRP) per raccogliere fondi per la sua fondazione che aiuta gli orfani in Malawi.

Robert Kiyosaki

Robert Kiyosaki, l’imprenditore e celebre autore del bestseller “Rich Dad Poor Dad”, è un convinto sostenitore di Bitcoin. Kiyosaki ha ripetutamente ribadito che la prima criptovaluta è il modo migliore per proteggersi dal deprezzamento del dollaro, causato dalla politica, a suo avviso, sbagliata da parte della FED.

A maggio, Kiyosaki ha dichiarato che a causa della politica monetaria sbagliata condotta dal governo degli USA, il prezzo di Bitcoin, nei prossimi tre anni, potrebbe raggiungere i $ 75,000.

Donald Trump

Nemmeno il presidente degli Stati Uniti Donald Trump simpatizza particolarmente per le criptovalute. Nel 2019, Trump ha affermato che Bitcoin e le altre valute digitali non sono denaro e contribuiscono alle attività criminali. Inoltre, il presidente degli USA ha sottolineato che il loro prezzo è estremamente volatile e il loro valore non ha niente a che fare con il mondo reale.

Vladimir Putin

Anche il presidente russo Vladimir Putin ha parlato di valute digitali. Secondo Putin, la Federazione Russa non può avere una propria criptovaluta “per definizione”, visto che non possono essere controllata adeguatamente. Inoltre, il capo dello stato ha esortato i cittadini ad essere estremamente cauti nei confronti delle criptovalute, data la loro volatilità.

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn.

Crypto menzionate (1)

Bitcoin / BTC

$ 10651.99