Cos’è la DeFi e come funziona?

Cos’è la DeFi?

La DeFi (Decentralized Finance), o finanza decentralizzata, è un insieme di servizi e applicazioni sviluppati utilizzando blockchain, criptovalute, token e smart contract (in particolare Ethereum). Queste app offrono agli utenti i servizi che sono normalmente forniti da banche e altre organizzazioni finanziarie.

In parole ancora più semplici, si tratta di una sorta di settore bancario alternativo, i cui servizi possono essere utilizzati da persone che non vogliono o non sono in grado di trattare con le istituzioni finanziarie tradizionali.

Cosa posso fare con la DeFi?

Attualmente, la DeFi consente di:

  • Creare un mercato veramente decentralizzato in cui il costo dei servizi non sarà determinato dal governo o delle aziende multinazionali
  • Ricevere entrate passive da criptovaluta;
  • Concedere o farsi carico di un prestito
  • Ridurre in modo significativo le commissioni per trasferimenti, prestiti, depositi;
  • Dare l’accesso a strumenti finanziari e di fintech alle popolazioni dei paesi con settori bancari poco sviluppati

Al giorno d’oggi, la maggior parte dei servizi DeFi emette prestiti garantiti da criptovalute, accetta depositi in criptovalute o crea piattaforme decentralizzate per il prestito diretto (P2P). Quasi tutte le piattaforme DeFi utilizzano Ethereum per condurre le transazioni, anche se questi strumenti si possono trovare in altcoin come Stellar, Waves, Komodo e molte altre, che godono però di volumi e fama decisamente inferiori.

Poiché la criptovaluta Ethereum è diventata la principale del mercato DeFi, la popolarità del settore è anche determinata dal numero di “fondi bloccati”. Gli ETH depositati in garanzia vengono bloccati dai vari smart contract impiegati nella rete e non possono essere venduti. Puoi monitorare la quantità totale di criptovalute bloccate in dollari all’interno dei servizi DeFi cliccando qui.

Come funziona la DeFi? 

Il modo più semplice per spiegare come funziona la DeFi è quello di usare l’esempio della piattaforma MakerDAO, una delle piattaforme leader nel settore della finanza decentralizzata.

MakerDAO è una piattaforma di lending che consente di ricevere prestiti in DAI su depositati in garanzia di Ethereum.

La procedura per ricevere il prestito è estremamente semplice:

  • Cliccando qui, potete inserire la quantità di Ethereum che siete disposti a depositati in garanzia, quindi, subito dopo, vedrete la quantità di DAI (la stablecoin della piattaforma MakerDAO) che potrete ricevere in prestito.
  • Dopo aver effettuato un deposito dal proprio wallet, riceverete subito i token DAI, i quali possono essere utilizzati al proprio piacimento, anche ritirati in Fiat.
  • Una volta restituito il prestito in DAI, le stablecoin ridati verranno bruciati dello smart contract, mentre le monete Ethereum depositati in garanzia restituiti al vostro wallet.

Tuttavia, è necessario sottolineare che l’importo dei token ETH depositati in garanzia deve superare del 50% la somma del prestito.

Ad esempio, se trasferissimo 3 ETH a MakerDAO, riceveremo solo 2 ETH in DAI. La percentuale tra la garanzia e prestito, nonché il tasso di interesse, è stabilito da un voto generale da parte dei possessori di token MKR, ovvero la criptovaluta di servizio della piattaforma MakerDAO.

Niente storie di credito, passaporti o dichiarazioni dei redditi: potete prendere un prestito in pochi minuti avendo solo un wallet ETH. Sembra una pubblicità per i prestiti istantanei, solo che su MakerDAO il tasso di interesse sul prestito è inferiore all’1% (confrontatelo con quello che offre la vostra banca).

Un’altra precisazione è che se, ipoteticamente, aveste preso 100 dollari in prestito quando ethereum costava $200 e il valore di ETH crescesse del 500%, dovrete comunque restituire cento dollari + l’interesse accumulato, visto che il prestito viene erogato nella stablecoin DAI.  

Servizi DeFi popolari

La finanza decentralizzata (DeFi) non può ancora vantare una varietà di servizi come quella del mercato tradizionale, ma quelli esistenti espandono significativamente le possibilità di investimento dei possessori di criptovaluta. Tutti i prodotti possono essere suddivisi in diverse categorie:

Piattaforme di prestito e deposito (Lending) – le piattaforme più famose di questo segmento sono MakerDAO, InstaDApp e Compound.  Quest’ultima, a proposito, consente non solo di prendere prestiti, ma anche di investire criptovaluta al 6% all’anno.

Protocolli di scambio decentralizzati (DEX) – le piattaforme DEX più famose nel mercato DeFi sono Uniswap e Bancor. Gli exchange decentralizzati DeFi aiutano a convertire rapidamente una criptovaluta in un’altra, indipendentemente dalla liquidità. Cioè, non è più necessario utilizzare un exchange: l’acquirente dà semplicemente una moneta e ne riceve immediatamente un’altra dalle riserve dello scambio decentralizzato. La logica è quella delle banche tradizionali, quando vai in una banca per scambiare dollari per euro, non aspetti che un’altra persona acquisti i tuoi dollari, vero?

Derivati ​​e servizi di previsione (Derivatives): le piattaforme più popolari in questo segmento DeFi sono Synthetix e Augur. Quest’ultime consentono di creare i token basati sull’oro, argento e altri asset. Una volta creato il token, la piattaforma monitora il comportamento di mercato dell’asset e lo modella, il che consente di fare previsioni sui costi. Inoltre, queste piattaforme consentono agli utenti di creare rapidamente i propri token degli standard generalmente accettati (es. ERC20).

I servizi di pagamento – la piattaforma più famosa in questo settore di DeFi è conosciuta quasi a tutti, si chiama Lightning Network, un second layer di Bitcoin. Grazie al protocollo, gli utenti possono effettuare transazioni di Bitcoin istantanee senza commissioni. 

Sì, rispetto alla finanza tradizionale, la gamma dei servizi DeFi non è impressionante, ma c’è già molta scelta.

A cosa serve il settore DeFi?

In generale, il settore DeFi è un enorme balzo in avanti per tutto il mercato delle criptovalute, visto che le istituzioni finanziarie tradizionali hanno finalmente ottenuto un concorrente che potrebbe minare il loro monopolio sul controllo assoluto delle finanze. Il mercato DeFi è utile sia all’utente normale che all’industria in generale. 

Vantaggi per gli utenti:

  • I servizi finanziari possono essere ottenuti bypassando la banca e dove le banche, semplicemente, non ci sono;
  • quasi tutti possono creare e listare (listing) il proprio asset sul mercato;
  • le transazioni sono veloci e non necessitano più elaborazioni di diversi giorni;
  • le commissioni e i tassi di interesse sono nettamente più bassi rispetto alle banche;
  • per guadagnare con la criptovalute, ora non è necessario fare trading.

Vantaggi per l’industria delle criptovalute:

  • le criptovalute hanno ricevuto un nuovo utilizzo, il che aumenta il loro valore;
  • i servizi DeFi semplificano la compatibilità tra le varie monete e blockchain e, quindi, eliminano le barriere tecniche;
  • la possibilità di ottenere un prestito a basso costo, trasferire fondi dall’altra parte del mondo o creare un proprio asset digitale incoraggia a investire in criptovalute.
  • la finanza decentralizzata (DeFi) sta battendo un nuovo sentiero per le criptovalute.

Quindi, ora le criptovalute non sono solo un investimento rischioso in cui si investe per guadagnare rapidamente, ma anche un intero set di strumenti per le transazioni finanziarie, che si espanderà nel tempo fino, forse, alle dimensioni del settore finanziario tradizionale o addirittura sorpassandolo.