I miner di Ethereum hanno guadagnato $ 17 milioni in un solo giorno

Nonostante agosto sia stato un mese da record per i miner di Ethereum (ETH) in termini di profitti, il 1° settembre si è rivelato la giornata più proficua nell’intera storia dell’esistenza della criptovaluta creata da Vitalik Buterin. Infatti, secondo il recente rapporto di The Block, nel primo giorno di settembre i miner di Ethereum hanno guadagnato oltre 17 milioni di dollari, quindi è stato fissato un nuovo massimo storico, che è superiore del 270% rispetto al precedente.

Allo stesso tempo, di recente, Ethereum ha stabilito un nuovo anti-record. Si tratta delle FEE per le transazioni nella blockchain della seconda criptovaluta in termini di capitalizzazione di mercato. Secondo il portale analitico bitinfocharts.com, le commissioni nella rete di ETH sono cresciute a $ 15, mentre a luglio quest’ultime oscillavano tra lo $ 0,4 e $ 0,7.

Da un lato, le commissioni elevate hanno reso il mining di Ethereum significativamente più redditizio, dall’altro gli utenti non sono soddisfatti di pagare le FEE così alte ed inizino ad abbandonare ETH. 

Exchange di criptovalute e Ethereum

A seguito dell’aumento del costo delle transazioni, anche gli exchange hanno iniziato ad aumentare le FEE per il ritiro di Ethereum. Quindi, ad esempio, prelevare ETH dalla popolare piattaforma Poloniex ora costa 0,06 ETH (circa $ 30), anche se ad agosto questa cifra non superava i 0,017 ETH.

Cambiamenti simili si sono verificati anche su altri siti. Su MXC, il tasso di prelievo di Ethereum è aumentato a 0,02 ETH, su Binance – a 0,013 ETH. Inoltre, anche le FEE per il prelievo dei token ERC20 sono aumentate a dismisura. Ad esempio, ritirare la stablecoin ERC-20 Tether dall’exchange Binance ora costa $ 15 USDT, sebbene ad agosto questa cifra non superava i 3-5 USDT.

È probabile che le FEE per il ritiro di Ethereum e dei token emessi sulla sua blockchain continueranno a salire se la situazione delle commissioni non si stabilizza e la domanda per il settore DeFi rimane alta.

Le cause delle fee alte di Ethereum

Il motivo dell’aumento delle commissioni (FEE) nella blockchain di Ethereum è dovuto, molto probabilmente, al boom della finanza decentralizzata (DeFi). Infatti, il 99,9% di tutte le operazioni eseguite dagli utenti DeFi sono registrate nella blockchain di ETH, il che pone un carico significativo su Ethereum. Ciò si traduce in una coda di transazioni non confermate, portando alla lentezza e all’aumento delle commissioni.

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn.

Crypto menzionate (1)

Ethereum / ETH

$ 338.53