MEME: il prezzo del token lanciato per ridicolizzare il settore DeFi è aumento del 26 600%

Il prezzo del token MEME, creato per scherzo, è aumentato del circa 26 600% in un mese. La moneta è stata lanciata a metà agosto per ridicolizzare il modo in cui le criptovalute, senza un progetto sottostante, nel settore della finanza decentralizzata (DeFi) aumentano di valore del migliaia di percento nel breve periodo.

Nei primi giorni, il token MEME veniva scambiato a $ 10 – $ 40. Il che è stato già una sorta di successo, dal momento che gli sviluppatori hanno distribuito gratuitamente tutti i 28mila token tra i loro iscritti sul canale Telegram. Ad ogni modo, verso la fine di agosto, il prezzo è salito sopra i $ 200, ma a settembre è sceso a $ 100.

Il rapido aumento del prezzo di MEME è iniziato il 15 settembre, quando il token è stato aggiunto dall’exchange Hoo. Da allora, la moneta ha registrato una tendenza al rialzo, che ha portato al suo aumento del prezzo a $ 1962. Tuttavia, potrebbe essere solo l’inizio, dal momento che l’emergere di criptovalute su nuove piattaforma di trading è un fattore chiave per la crescita del valore. Ora, la criptovaluta MEME è presente solo su sei piattaforme: Uniswap, Mooniswap, Hoo, Balancer, 1inch e Poloniex.

Fonte: CoinGecko

Poloniex ha aggiunto MEME ieri, 21 settembre. Grazie a questo listing prestigioso, il tasso della criptovaluta è aumentato del 71% – a $ 1 699 per token

Inoltre, esiste una certa somiglianza tra MEME Token e la criptovaluta DeFi più famosa in assoluto – yEarn Finance (YFI). Il token YFI è stato lanciato il 18 luglio e costava $ 32 all’epoca. All’inizio di settembre, il prezzo di YFI è salito a $ 44,000, ora è sceso a $ 24,000. Eppure, anche gli sviluppatori di YFI hanno preso il lancio della propria criptovaluta alla leggera, definendo la moneta “assolutamente inutile“. Il fattore di successo di entrambe le criptovalute è probabilmente l’emissione estremamente bassa, per YFI è 30,000 monete, per MEME – 28,000.

Per non perdere le notizie più importanti provenienti dal mondo delle criptovalute iscriviti a CryptoRivista su: Facebook Twitter Telegram LinkedIn.